mercoledì 7 Dicembre 2022
14.4 C
Rome
mercoledì 7 Dicembre 2022

“The Shaposh”: the Shaposhnikova diaries

In Evidenza

Comunemente detto Shapo o Shapos da ginnasti ed allenatori, lo Shapishnikova è in realtà un termine che racchiude tante varianti, quanti quelle delle ginnaste che ne hanno dato modifica col tempo.

L’originalità dell’elemento di Natalia Vitalyevna Shaposhnikova, valore D sul CdP è unica, lei fenomeno della ginnastica made in URSS con “solo” qualche medaglia d’oro Olimpica, Mondiale ed Europea nel triennio ’78-80, dominato da Comaneci, un’esordiente Elena Mukina, Elena Davydova, Nellie Kym e tutte le stelle del blocco est.

Un passaggio in volo spalle allo staggio superiore da una capovolta alla verticale sullo staggio inferiore.

Alla dinamica dell’elemento circolare sullo staggio inferiore deve seguire un’azione rapida di spinta delle spalle sullo staggio, proseguendo a favore della presa dello staggio alto.

La forza centrifuga data dal movimento circolare sullo staggio basso viene rilasciata al momento di spinta delle spalle sullo staggio che favorisce la fase di volo del ginnasta per il cambio di staggio, tangente al baricentro della ginnasta nel momento in cui la forza centripeta è 90° rispetto alla perpendicolare dello staggio col terreno.

Dal movimento originario di Natalia con gli anni si è osservato un moltiplicarsi di varianti, erroneamente denominati Shapo, perchè prevedono la stessa fase di volo ma differenti elementi di ingresso ad esso, vediamone qualcuno:

CHOW: fase di volo SB allo SA dallo Stalder – valore D.

MUSTAFINA \ JINNAN: Chow con 180° A\L – valore E.

MALONEY: fase di volo SB allo SA dalla piantata – valore D.

KOMOVA: fase di volo SB allo SA dallo Stalder Unito anche con 180° A\L – valore E.

KORKHINA: Shaposhnikova con 180° A\L – valore E.

VAN LEEUWEN: Maloney con 180° A\L – valore E.

SEITZ: Maloney con 360° A\L – valore E.

Il proliferarsi di varianti per una tipologia di passaggio diventata ormai un classico, detona l’importanza e la creatività di quegli allenatori ante litteram con la capacità di (pre)vedere oltre, ad una ginnastica che come quella contemporanea ha in questo elemento, nei salti sopra e attorno allo staggio, e nelle transizioni tra di essi un obbligatorio per i livello di élite.

Di seguito i principali risultati di Natalia Shaposhnikova:

1976 Druzhba: 3rd AA 
1976 Moscow News: 3rd AA
1976 USSR Cup: 2nd FX 
1976 USSR Championships: 3rd AA
1977 Chunichi Cup: 3rd AA 
1977 Moscow News: 1st UB, 2nd AA, 2nd V, 2nd FX 
1977 USSR Cup: 1st AA, 1st V, 2nd UB, 2nd B, 2nd FX 
1977 USSR Championships: 3rd AA
1977 World Cup: 3rd AA, 1st V, 5th UB, 4th FX 
1978 World Championships: 1st Team, 3rd AA, 6th V, 8th BB
1978 World Cup: 3rd AA, 1st V, 2nd BB, 3rd FX 
1979 European Championships: 1st B, 2nd FX, 3rd AA, 3rd V, 6th UB
1979 Moscow News: 2nd AA, 1st UB, 1st B, 2nd FX 
1979 USSR Spartakiade: 1st AA, 1st B, 2nd UB, 2nd FX 
1979 USSR Cup: 1st AA 
1979 USSR Championships: 1st AA
1980 Olympic Games: 1st Team, 1st V, 3rd B, 4th AA 
1980 USSR Cup: 2nd AA

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Michele Forzinetti
Varese, Laurea in SM, Istruttore Federale e Ufficiale di Gara GAF - preparazione fisica e atletica con atleti di élite: aerobica, arrampicata, arti marziali, acrobatica. L I F E I S A B A L A N C E
Ginnastica Store Paracalli Polsini

GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie