domenica 25 Settembre 2022
20 C
Rome
domenica 25 Settembre 2022

Interviste a Kitakyushu 2021 – Il Vice-campione del mondo Kazuma Kaya racconta la finale al cavallo

In Evidenza

Al City Gymnasium di Kitakyushu oggi lo statunitense Stephen Nedoroscik si incorona Campione del Mondo al cavallo con maniglie e di vice-campione non ce n’è solo uno, ma due: il cinese Hao Weng e il padrone di casa Kazuma Kaya.

Foto di: FIG

Dopo la finale abbiamo chiesto proprio Kazuma Kaya di fermarsi nella sala stampa virtuale del palazzetto. Lui ha accettato di buon grado e ci ha raccontato, tra le altre cose, la gara al cavallo con maniglie – finale nella quale nessun italiano si è qualificato.



Ciao Kazuma, congratulazioni per la tua medaglia d’argento e grazie per essere qui per noi.

Hello! [risponde lui in inglese, rifiutando l’interprete]. Grazie a voi per avermi voluto qui.

Raccontaci un po’ la gara di oggi.

Non ho guardato molto gli altri atleti, perché ero il penultimo a salire sull’attrezzo e dovevo restare concentrato. Sapevo dai punteggi di qualifica che l’americano Nedoroscik e il cinese Weng erano i più forti. Io e tutti gli altri avevamo tutti una possibilità di salire sul podio, a patto di fare bene. Quando ho visto il punteggio di Weng ho capito che mantenendo la concentrazione avrei potuto raggiungerlo ed è proprio quello che è successo.

Foto di: Picsport

Oggi ti sei confermato di nuovo tra i migliori specialisti in circolazione al cavallo con maniglie. Dopo il bronzo a Tokyo quanto è stato importante per te fare il bis in casa, con questo argento mondiale?

Oggi è stato davvero incredibile per me. A Tokyo sentivo di più la pressione, forse perché si trattava delle Olimpiadi, forse per l’assenza del pubblico. Oggi mi sono goduto questa esperienza dall’inizio alla fine, forse più che alle Olimpiadi. E sono felice di questo argento, molto.

Quindi ti ha fatto piacere ricevere l’incitamento del pubblico?

Il Coronavirus ha precluso tante cose agli atleti, come alle persone in generale, e sono contento che stiamo pian piano tornando alla normalità. Al pubblico giapponese piace molto la Ginnastica, fa tantissimo tifo e io l’ho sentito tutto, mi ha dato una grande carica. È stato incredibile!

E, a proposito di Olimpiadi, è stato difficile mantenere la concentrazione anche dopo Tokyo?

Dopo le olimpiadi ero davvero molto stanco, ma io ho fatto del mio meglio in palestra, continuando ad allenarmi e ad allenarmi ancora, e sono felice che il mio lavoro sia stato ripagato con questo argento.

Continuerai ad allenarti anche dopo questo Mondiale?

Assolutamente sì. Magari rallenterò un po’ il ritmo, ma poco. Voglio venire in Europa e gareggiare nelle Coppe del Mondo in programma l’anno prossimo.

Grazie, Kazuma, per essere stato con noi!

Grazie a voi, saluti all’Italia!


Di seguito la classifica completa della finale al cavallo con maniglie:

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Mariacarmela Brunetti
Nata e cresciuta nel magico Sannio, la mia seconda casa da anni è Roma, dove sto per conseguire una laurea in Ingegneria. Faccio parte di GINNASTICANDO.it dal 2015 e attualmente sono a capo della Redazione, oltre che Editorialista e Redattrice per la Ginnastica Artistica.
Ginnastica Store Paracalli Polsini

GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie