domenica 2 Ottobre 2022
24.1 C
Rome
domenica 2 Ottobre 2022

L’Italia GAM a Mersin per l’ultima tappa di World Challenge Cup

In Evidenza

Dal 10 al 12 settembre la Gymnastics Hall di Mersin, in Turchia, ospiterà la tappa conclusiva del circuito biennale 2020/2021 di World Challenge Cup. La delegazione italiana di Ginnastica Artistica Maschile ha preso parte a quasi tutte le tappe e sarà presente anche stavolta con:

De Rosa Edoardo
De Vecchis Tommaso
Giannini Lay
Vannucchi Niccolò

A partire insieme agli atleti saranno il Tecnico Riccardo Pallotta e l’Ufficiale di Gara Flavio Traverso.


Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Banner-ParacalliPolsini-250x250-1.gif

LA FORMULA DI GARA – La World Challenge Cup è un circuito di specialità in cui su ogni attrezzo possono gareggiare massimo due ginnasti (e due ginnaste) per nazione.
Lo scopo del circuito è ottenere il miglior piazzamento possibile in ogni finale per attrezzo, così da accumulare punti speciali e vincere la Challenge. Alla fine della gara di Mersin (l’ultima del circuito) verranno conteggiati solo i migliori tre punteggi per ginnasta, e chi avrà ottenuto il punteggio più alto risulterà vincitore della Challenge.

LA GARA DI MERSIN – Le giornate di gara sono organizzate come segue:

  • Venerdì 10 settembre
    Qualifiche GAM a corpo libero, cavallo con maniglie e sbarra;
    Qualifiche GAF a volteggio e parallele asimmetriche;
  • Sabato 11 settembre
    Qualifiche GAM a anelli, parallele pari e volteggio;
    Qualifiche GAF a trave e corpo libero;
  • Domenica 12 settembre
    Finali GAM
    Finali GAF

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Mariacarmela Brunetti
Nata e cresciuta nel magico Sannio, la mia seconda casa da anni è Roma, dove sto per conseguire una laurea in Ingegneria. Faccio parte di GINNASTICANDO.it dal 2015 e attualmente sono a capo della Redazione, oltre che Editorialista e Redattrice per la Ginnastica Artistica.
Ginnastica Store Paracalli Polsini

GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie