domenica 14 Agosto 2022
21.3 C
Rome
domenica 14 Agosto 2022

Inizia un nuovo capitolo per la Spagna: scelte le ginnaste che faranno parte delle Squadre Senior e Junior

I giochi sono fatti: la Real Federación Española de Gimnasia ha annunciato i nomi delle nuove Squadre Senior e Junior di Ginnastica Ritmica.

In Evidenza

Grandi novità dalla Spagna: dopo una settimana segnata da numerosi cambiamenti tra le ginnaste e lo staff tecnico, la Real Federación Española de Gimnasia ha annunciato con un comunicato stampa la squadra Senior per la stagione 2020-2021.
Queste le ginnaste, scelte attraverso un collegiale tenutosi mercoledì scorso al centro Colonial Sport di Valencia:

Ana Gayán (Club Margaix, Comunità Valenciana)
Valeria Márquez (Club El Ejido, Andalusia)
Uma Méndez (CGR Figueres, Catalogna)
Inés Bergua (Club 90 Huesca, Aragona)
Patrícia Pérez (CEG Almussafes, Comunità Valenciana)
Mireia Martínez (CGR Ribaroja, Comunità Valenciana)
Ana Arnau (CG Alcobendas Chamartín, Madrid)
Nerea Moreno (Club Mabel, Comunità Valenciana)

La formazione (che si allenerà con Alejandra Quereda e Isabel Págan al Centro Tecnico di Madrid), ha come obiettivo la qualificazione ai Giochi Olimpici di Parigi 2024, i cui pass verranno assegnati al Mondiale del 2023 che si terrà a Valencia.

Foto: Real Federación Española de Gimnasia

É stata annunciata anche la Squadra Junior, selezionata con un allenamento tenutosi nella stessa settimana. Le più piccole prepareranno, presso il Centro Tecnico di León, l’Europeo che si svolgerà a Giugno 2021 a Varna (Bulgaria).
Queste le ginnaste selezionate:

Marta Fernández (Club Huelva, Andalusia)
Andrea Fernández (Club Ritmo, Castilla y León)
Yulia Vysotska (Club Miralmar, Andalusia)
Irene Martínez (CG Almendralejo, Extremadura)
Alba Justicia (CGR Almara de Burjassot, Comunità Valenciana)
Victoria Correia (Club Odisea Tenerife, Isole Canarie)

Segui GINNASTICANDO.it sui social

Ginnastica Store Paracalli Polsini

GINNASTICANDO.it è sempre gratuito, senza alcun contenuto a pagamento. Un tuo aiuto varrebbe doppio: per l'offerta in sé, ma anche come segno di apprezzamento per il nostro lavoro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Altri Articoli

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Ultime Notizie