Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 16 Novembre 2018

Ekaterina Selezneva impegnata alla palla nella terza prova di Serie A del 2016 con il body della Estense Putinati di Ferrara. A Marbella ha registrato il punteggio più alto della giornata. Ekaterina Selezneva impegnata alla palla nella terza prova di Serie A del 2016 con il body della Estense Putinati di Ferrara. A Marbella ha registrato il punteggio più alto della giornata. Alessandro Squassoni / GINNASTICANDO.it

Finale di Grand Prix Marbella: Russia e Ucraina si spartiscono l'oro nelle finali di specialità

Scritto da  Ott 30, 2018

Con le finali per attrezzo, si è conclusa l’ultima tappa del circuito dei Grand Prix, quest’anno ospitato a Marbella, in Spagna.

Nella prima delle quattro finali, quella col cerchio, la vittoria è andata alla russa Maria Sergeeva che con 19.450 si è aggiudicata l’unica medaglia di tutta la giornata. Con lei, sul podio sono salite l’altra russa Ekaterina Selezneva e l’ucraina Yanika Vartlaan, che hanno totalizzato rispettivamente 19.300 e 18.400. Fuori dal podio l’oro nel concorso generale Vlada Nikolchenko, che per 0.10 si vede sfuggire il bronzo.

Nella finale alla palla, è Ekaterina Selezneva a dominare sulle nove ginnaste in gara e a portare a casa l’oro con un “punteggione” di 20.050. L’argento va a Vlada Nikolchenko, seconda con 18.750 e il bronzo alla bielorussa Alina Harnasko, già argento nel concorso generale del giorno prima, che totalizza un 18.350, a 0.40 dalla seconda piazza.

Alle clavette è Vlada Nikolchenko a dominare la finale chiudendo con 19.800, seguita dall’americana Nastasya Generalova con 17.250 e dalla russa Polina Khonina con 16.800, quest’ultima a tre punti dal primo posto. Quarta e giù dal podio Ekaterina Selezneva, che chiude a 0.10 dal bronzo.

Nell’ultima finale, quella col nastro, la vittoria è andata ancora una volta a Vlada Nikolchenko, oro con 19.150, seguita dalle russe Ekaterina Selezneva e Polina Khonina, argento e bronzo con rispettivamente 17.950 e 17.200. Quarta classificata, a 0.80 dal terzo gradino del podio, l’atleta di casa Maria Añó, che ha chiuso le altre tre finali in ultima posizione.

Rebecca Alessi

Classe 1995, vivo con la mia famiglia in un piccolo paese del Nord-Est Italia.
Laureata in Mediazione Linguistica, divoro una grande quantità di libri e quando ho voglia e interesse, guardo serie televisive. Scrivo per un blog letterario e seguo la Ginnastica Ritmica da molti anni, ma non l’ho mai praticata. Malgrado ciò, seguo con grande piacere le competizioni della Ritmica nazionale e internazionale.

http://diariodiunalettricesognatrice.wordpress.com

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments