Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Giovedì, 17 Gennaio 2019

La Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica al gran completo al Grand Prix della Ginnastica di Padova durante il momento dell'Inno di Mameli. Da sinistra verso destra le componenti della squadra nazionale al completo Francesca Majer, Beatrice Tornatore, Laura Paris, Agnese Duranti, Letizia Cicconcelli, Martina Centofanti, Martina Santandrea, Anna Basta, Daniela Mogurean, Alessia Maurelli e le individualiste Milena Baldassarri, Alexandra Agiurgiuculese, Alessia Russo e Talisa Torretti. La Nazionale Italiana di Ginnastica Ritmica al gran completo al Grand Prix della Ginnastica di Padova durante il momento dell'Inno di Mameli. Da sinistra verso destra le componenti della squadra nazionale al completo Francesca Majer, Beatrice Tornatore, Laura Paris, Agnese Duranti, Letizia Cicconcelli, Martina Centofanti, Martina Santandrea, Anna Basta, Daniela Mogurean, Alessia Maurelli e le individualiste Milena Baldassarri, Alexandra Agiurgiuculese, Alessia Russo e Talisa Torretti. Luca Agati / Ginnasticando.it

Il lungo viaggio verso Tokyo continua: tutti gli appuntamenti nazionali ed internazionali dei piccoli attrezzi nell’anno che verrà

Scritto da  Dic 31, 2018

Come tutti gli anni pre-olimpici, il 2019 sarà per la ginnastica Ritmica un anno molto importante per la qualificazione Olimpica a Tokyo 2020;  ai Mondiali di Sofia abbiamo avuto una sorta di “assaggio” con le nazioni sul podio nel concorso generale a squadre (Russia, Italia e Bulgaria) : hanno avuto l’opportunità di staccare il pass olimpico con ben due anni di anticipo.
Al mondiale di Settembre, in programma a Baku, conosceremo le altre 5 nazioni per la gara a squadre, e le 16 ginnaste per l’individuale (con un limite di 2 per nazione) che si qualificheranno alle prossime Olimpiadi, concludendo così la prima parte di qualificazione olimpica.

Oltre ad ospitare il Mondiale, la capitale dell’Azerbaigian sarà una delle città più coinvolte nella gestione degli eventi dedicati ai piccoli attrezzi, non accogliendo solo la tappa conclusiva delle World Cup di Aprile, ma anche il Campionato Continentale, che per il 2019 è in programma nella seconda metà di maggio. Esso sarà riservato alle squadre Junior e alle individualiste Senior, le cui prime 24 (con un limite anche qui di due per nazione) affronteranno la finale del concorso generale all’Europeo 2020, in programma a Kiev.

La prima parte della stagione sarà dedicata alle coppe del mondo, che dal 2017 sono divise in World Cup e World Challenge Cup: le prime saranno importanti nel 2020 per stabilire i rimanenti posti olimpici, mentre le seconde saranno un ulteriore passo in preparazione al mondiale e  non porteranno alla qualificazione a cinque cerchi; i Grand Prix saranno tra Febbraio e Giugno e non avranno alcun valore nel ranking internazionale.

L’estate sarà inoltre segnata da due eventi multidisciplinari di notevole importanza nel calendario internazionale. Grazie agli ottimi risultati all’Europeo di Guadalajara, l’Italia dei piccoli attrezzi parteciperà alla seconda edizione dei Giochi Europei in programma a Minsk a Giugno, mentre, a Luglio, Napoli ospiterà le Universiadi (le Olimpiadi degli Universitari), e speriamo di vedere impegnate le nostre ginnaste, assenti alla precedente edizione di Taipei del 2017.

Subito dopo, ci sarà un debutto storico, quello del campionato mondiale Junior, a cui potranno partecipare le ginnaste nate nelle annate 2004-2005-2006 e che verrà ospitato a Mosca dal 17 al 19 Luglio. Per questo importante appuntamento, le nostre giovani promesse si stanno già preparando sia nell’individuale, con la partecipazione a competizioni internazionali, che nella squadra, la cui preparazione prosegue senza sosta nel centro tecnico federale di Fabriano.

Dal punto di vista nazionale, c’è grande attesa per il campionato di Serie A (A1, A2 e B) che prenderà il via il 26 e 27 Gennaio da Arezzo e che avrà il suo epilogo a Ferrara il 16 e 17 Marzo. Dopo un 2018 segnato da una “gara unica”, con la fusione di A1 e A2 e l’assenza di retrocessioni, il campionato più bello del mondo torna nella sua veste originale, con una sfilza di novità come la partecipazione di ben 36 squadre al via tra la massima serie e la cadetta, oltre alla rimozione dell’esercizio a corpo libero, svolto dalle allieve e che saranno impegnate nel loro campionato ad Aprile.

A differenza degli anni scorsi, il campionato individuale e di specialità si terrà tra settembre e dicembre. Un’ulteriore novità riguarda il campionato d’insieme, che vedrà le squadre Allieve, Giovanili e Open impegnate in due esercizi; la fase nazionale sarà suddivisa in due tappe, in programma il 2 Giugno a Torino e il 5 e 6 Ottobre a Fabriano.

Nella sezione allegati sarà possibile trovare i calendari completi delle competizioni, nazionali ed internazionali.

Rebecca Alessi

Classe 1995, vivo con la mia famiglia in un piccolo paese del Nord-Est Italia.
Laureata in Mediazione Linguistica, divoro una grande quantità di libri e quando ho voglia e interesse, guardo serie televisive. Scrivo per un blog letterario e seguo la Ginnastica Ritmica da molti anni, ma non l’ho mai praticata. Malgrado ciò, seguo con grande piacere le competizioni della Ritmica nazionale e internazionale.

http://diariodiunalettricesognatrice.wordpress.com

Translate Here

itenfrdeptrues
  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments

giphy