Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 19 Novembre 2018

Vola Italia vola, oro Russia, argento Gran Bretagna, storica la Francia.

Scritto da  Giu 04, 2016

 C'è il pubblico delle grandi occasioni alla Post Finance-Arena di Berna, le otto grandi d'Europa Gran Bretagna, Russia Svizzera, Romania, Germania, Francia, Italia e Ungheria si giocano il tutto per tutto per un posto sul gradino più alto del podio. Partono bene le Azzurre che girano assieme alle Ungheresi, riescono a farci sognare quasi illudere chiudendo la seconda rotazione al terzo posto con 83.743, lasciandosi dietro Ungheria,Francia, Svizzera, Romania e Germania. Sarà proprio la Francia che nelle due ultime rotazioni fa la storia volando verso uno splendido bronzo.Fantastico il volteggio delle Italiane: Elisa Meneghini fa 14.266, 14.491 per Martina Rizzelli , 14.783 invece per Sofia Busato. Mancano però gli attrezzi più ostici (parallele e trave). Le azzurre tentennano alle parallele, strano l'errore di Martina Rizzelli che cade dallo staggio inferiore (12.566), si parla di un problema ai paracalli, bene invece Enus Mariani che si riscatta dagli esercizi precedenti, 14.166 per lei. Nel frattempo la Russia vola verso una medaglia d'oro che manca da 6 anni, al limite della perfezione la gara delle atlete Russe. La Gran Bretagna sbaglia completamente la trave, cade due volte la Downie, una caduta anche per Claudia Fragapane che si riscatterà con un volteggio da 14.733, le Inglesi vedono comunque sfumare il sogno di una medaglia d'oro, sarà argento per loro.Vola invece la Svizzera caricata dal tifo di un palazzetto tinto di rosso e trascinata da un'incredibile Steingruber che sbaglia solo la trave, (chiuderanno al quarto posto le atlete elvetiche). Nella Romania brilla solo la Ponor che a 28 anni riesce ancora a strabiliare, ma la Romene chiudono solo seste. Nell'ultima rotazione le Azzurre salgono sulla trave dando il tutto per tutto con tanto orgoglio e spirito di squadra. Un “turbo Diesel” Mariani come direbbe Galeazzi fa 13.733, 13.200 per Mori e una spettacolare Elisa Meneghini che porta a casa un totale di 14.500. La Francia che già era lontana fa il botto alle parallele. Settima una Germania spenta ed ottava l'Ugheria.

Si chiude così la finale a squadre degli Europei di Berna. Sicuramente positiva la prestazione per la nazionale Italiana scesa in campo con una formazione sperimentale, mancavano infatti Ferlito, Fasana e Ferrari.Domani le finali di specialità dalle 11:00 in diretta su Rai Sport1, ci saranno anche atlete azzurre, Sofia Busato proverà a piazzare una delle sue “bombe” al volteggio mentre Martina Rizzelli cercherà il riscatto alle parallele. 

Massimo Bozza

Appassionato di ginnastica artistica e fotografia. Nato e cresciuto nella provincia di Venezia, frequento la facoltà di relazioni internazionali all'università degli studi di Trieste.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments