Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Mercoledì, 26 Luglio 2017

Con Giada Grisetti e Lara Mori in seconda suddivisione e Martina Maggio in terza, si conclude così la prima gara delle ragazze Azzurre impegnate agli Europei di Cluj-Napoca in Romania.

La Grisetti affronta la sua primissima gara continentale da italiana con delle imprecisioni alle parallele e un'uscita di pedana al corpo libero che le fanno prendere 13.433 e 12.366 rispettivamente. Tutto bene invece al volteggio (14.100) e alla trave (13.033). Al momento è nona nel concorso generale.

Per Mori un gran rientro sui quattro attrezzi, con un picco al corpo libero (13.533) che al momento la porta al quarto posto all'attrezzo. Bene anche negli altri tre attrezzi: 13.466 al volteggio, 13.000 alle parallele, 12.366 alla trave. Nella classifica all around è al momento undicesima e fuori dalla finale.

Martina Maggio affronta il suo secondo Europeo, il primo da senior dopo l'exploit di Berna 2016 dove vinse l'oro al volteggio junior. In rotazione con le sorelle britanniche Elissa e Rebecca Downie, la ginnasta di Villasanta è al momento sesto posto nel concorso generale. Con un 14.133 al volteggio, 13.566 alle parallele, 12.816 alla trave -complice qualche sbilanciamento di troppo- e 12.800 al corpo libero.

Ora si aspetta la fine dell'intera giornata per vedere definitivamente chi entrerà nelle finali all around di domani e in quelle ad attrezzi di sabato e domenica.

La Romania ha sciolto le riserve sulla sua rappresentante femminile alle prossime olimpiadi e dopo un testa a testa con l’attuale campionessa nazionale Larisa Iordache, è Catalina Ponor ad averla spuntata, grazie ad una preparazione più avanzata, secondo il comunicato ufficiale della Federazione Rumena.

La veterana, quasi 29 anni e due edizioni olimpiche alle spalle, è stata inoltre scelta dal proprio Comitato Olimpico nazionale come portabandiera che sfilerà in testa alla delegazione rumena durante la cerimonia d’apertura del 5 agosto, allo stadio Maracanà di Rio de Janeiro. La prima ginnasta rumena ad avere questo onore.

Larisa Iordache ha vinto il concorso generale dei campionati nazionali rumeni lo scorso week end, così come l’oro alle parallele e un argento alla trave, ma ha dovuto rinunciare alla finale al corpo libero per un dolore alla schiena. La Ponor ha vinto invece l’oro alla trave e al corpo libero. Le due grandi campionesse erano le migliori contendenti che potessero giocarsi l’unico posto disponibile per la Romania, dopo la mancata qualificazione della squadra al Test Event dello scorso aprile, per la prima volta in quarant’anni, ma entrambe hanno dovuto scontrarsi con i rispettivi infortuni che hanno rischiato seriamente di tenerle lontane dalla preparazione olimpica e quindi dai Giochi.

Il grande exploit Catalina Ponor lo ha avuto ad Atene 2004, dove vinse tre ori: a squadre, a trave e corpo libero, mentre a Londra 2012 vinse il bronzo di squadra e l’argento al corpo libero. Recentemente ha ripreso l’allenamento alle parallele, attrezzo che non toccava da parecchi anni, in modo da potersi giocare il tutto e per tutto in vista della chiamata federale, ma agli scorsi Nazionali ha preferito puntare su esercizi molto competitivi ai suoi attrezzi, che poi ha vinto.

Per quanto riguarda la maschile, a Rio andranno Marian Dragulescu, che si era guadagnato il posto grazie all’argento al volteggio di Glasgow e Andrei Muntean, che coprirà il posto della delegazione.

Sabato 9 luglio la squadra femminile rumena parteciperà ad un incontro amichevole contro la Francia a cui dovrebbero partecipare sia la Iordache che la Ponor.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments

Top News

Calendario

« Luglio 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31