Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Lunedì, 29 Maggio 2017

Il Presidente della Federazione Ginnastica d’Italia ha fatto visita oggi all’Aeroporto di Vigna di Valle “Luigi Bourlot”, sede del centro sportivo dell’Aeronautica Militare, forza armata di riferimento dell’Artistica maschile e della Ritmica. Il Cav. Gherado Tecchi è stato ricevuto dal generale di Divisione Giorgio Baldacci, Capo del V reparto dello Stato Maggiore e Presidente dello stesso Centro Sportivo, dal suo vicario, il Tenente Colonnello Alessandro Loiudice, Capo Sezione Politiche dello Sport dello SMA, e dal Tenente Colonnello Massimiliano Sodano, comandante della struttura unanimemente considerata un fiore all’occhiello non solo dell’organizzazione militare ma di tutto lo Sport italiano.

Un luogo attrezzato per allenamenti di alto livello che potrebbe diventare la location ideale per futuri raduni collegiali delle rappresentative nazionali di Ginnastica. Presenti per l’occasione anche il Comandante dell’Aeroporto e del Centro Storiografico e Sportivo il Colonnello Vittorio Cencini e il Tenente Colonnello Adelio Roviti, Direttore del museo Storico A.M., il più grande e antico museo nazionale della storia del volo e tra i più importanti ed interessanti al mondo. Sito sulla sponda sud del lago di Bracciano, dove nel 1904, per volontà del Maggiore del genio Mario Maurizio Moris, padre riconosciuto dell’Aviazione italiana, fu impiantato il primo cantiere sperimentale Aeronautico, il complesso conta quattro padiglioni, una superficie espositiva coperta di 13.000 mq, e accoglie al suo interno oltre 60 velivoli e una cospicua collezione di motori e cimeli. Il numero uno della Ginnastica italiana ha poi incontrato gli atleti della FGI con le stellette, ginnasti di livello olimpico e mondiale che hanno fatto la differenza negli ultimi quadrienni.

Per i piccoli attrezzi il Presidente Tecchi ha avuto il piacere di assistere all’esibizione di alcune delle Farfalle d’argento ad Atene 2004 e di bronzo a Londra 2012. Guidate dall’ex capitano della squadra di Desio, oggi Sergente dello stormo vignavallese, Elisa Santoni, sono tornate in pedana Marinella Falca, Elisa Blanchi, Anzhelika Savrajuk, Giulia Galtarossa, Camilla Bini, Adreea Stefanescu e Camilla Patriarca, più brave e in forma che mai, per preparare il Gala di Arese, in programma nel centro commerciale più grande d’Europa, sabato 25 e domenica 26 marzo con replica il 2 di aprile.

Il massimo dirigente federale ha salutato anche Francesca Pasinetti, impegnata in sala pesi, ed ha poi ricordato, nel suo discorso, l’apporto fornito da altre colleghe, oggi assenti, come Marta Pagnini, Laura Zacchilli, Julieta Cantaluppi, ma soprattutto Alessia Maurelli e Martina Centofanti, impegnate nella preparazione della World Cup del 7, 8 e 9 aprile a Pesaro. Per la maschile è toccato invece al sergente Matteo Morandi, bronzo agli Anelli ai Giochi del 2012, fare gli onori di casa, insieme ai suoi compagni di mille battaglie ginniche, Alberto Busnari, Enrico Pozzo e Paolo Ottavi, e ai più giovani, Andrea Cingolani e Ludovico Edalli, l’unico rappresentante dei grandi attrezzi italiani all’Olimpiade brasiliana dell’estate scorsa. Con loro c’era il P.Maresciallo Alberto Fornera, tecnico di lungo corso della Libertas Vercelli al fianco di Andrea Sacchi. Tutto il gruppo dell’Artistica Maschile, lo stesso Presidente federale e il Generale Baldacci hanno infine rivolto un caloroso augurio di pronta guarigione a Paolo Principi, l’aviere capo di Macerata infortunatosi a Stoccarda durante le fasi di riscaldamento della Team Challenge EnBW DTB – Pokal.

La successiva visita al museo, che accoglie il patrimonio aeronautico italiano tra le costruzioni dell’idroscalo e gli scorci primaverili del lago di Bracciano, l’ottavo lago italiano per estensione (il terzo del Centro Italia dopo il Trasimeno e quello di Bolsena), hanno concluso una piacevole giornata nella quale la Federginnastica e il Gruppo Sportivo dell’Aeronautica Militare sono riuscite in una sola volta a rinsaldare la propria collaborazione e a scaldare i motori, prima di alzarsi in volo verso nuovi straordinari obiettivi agonistici.

 

FONTE FGI

"I sogni non si inseguono con i piedi per terra. Pronti a volare". E' questo il motto dell'Italia Team, la cui componente dell'Aeronautica Militare ha incontrato oggi, prima della partenza per le Olimpiadi, il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, il Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli.

Un saluto molto informale tra atleti e dirigenti con un affettuoso augurio dal Gen. Vecciarelli: "date il massimo e tornate vincitori, siamo orgogliosi di voi".

Alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, l'Aeronautica Militare sarà presente con un cospicuo numero di atleti impegnati nelle varie discipline, dalla scherma all'atletica leggera, passando per l'equitazione, la vela e la ginnastica artistica. Saranno inoltre presenti: le farfalle azzurre, campionesse della ginnastica ritmica; gli atleti del tiro con l'arco e i ragazzi del beach volley, di cui l'Aeronautica Militare è un punto di riferimento nazionale, come sottolineato dal presidente del CONI Giovanni Malagò oggi presente all'evento.

Infatti, per il mondo ginnico erano presenti Ludovico Edalli e le Farfalle della Ritmica.

 

(FONTE Aeronautica Militare)

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments

Top News

Calendario

« Maggio 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31