Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Martedì, 24 Ottobre 2017

Dina Averina, un concetrato di classe e tecnica di appena 18 anni che lo scorso Agosto, sul palcoscenico marchigiano di Pesaro, è stata incoronata Campionessa del Mondo. Oggi, la stella Russa ha potuto incantare nuovamente il pubblico azzurro che potrà godersi l'indiscutibile talento per tutto il Campionato Italiano di Serie A1 di ritmica.

La ginnasta, allenata da Irina Viner (Direttrice Tecnica della Nazionale), ha trascinato l'Armonia d'Abruzzo, squadra con cui partecipa al torneo a squadre italiano, dritta in vetta alla classifica della 1^ prova. Suoi i migliori punteggi al Cerchio (19.200) e al Nastro (18,250). Seconda a quota 96,200, la Ritmica Fabriano della capitana Baldassarri. Terzo posto per l'AS Udinese dell'individualista azzurra Agiurgiuculese (93,600). 

 

Subito sotto il podio, la Raffaello Motto con 89,500 punti. La classifica continua con San Giorgio (89,200 5^), Pontevecchio (86,450 6^), F. Petrarca (84,850 7^), Terranuova (82,700 8^), Ardor Coop. (80,500 9^) e Gallarate (79,400 10^).

La prossima tappa si terrà a Fabriano il 27 e 28 ottobre.

 

Questo week end, a Desio, torna in pedana la Ginnastica Ritmica con la prima tappa del Campionato Italiano di Serie A1/A2 e B. Un appuntamento dal retrogusto iridato visto che a Desio, a rievocare le emozioni dei recenti mondiali, ci saranno le più forti interpreti del momento. Tra le fila della massima serie e di quella cadetta, infatti - in prestito ai club della "lega" italiana - si sfideranno i pezzi da novanta della disciplina: Dina Averina, Linoy Ashram, Viktoriia Mazur, Katsiarina Halkina, Sabina Ashirbayeva e Neviana Vladinova. Con il body dell’Armonia d’Abruzzo, il fenomeno di Zavolzhye - reduce dal titolo All-around vinto all’Adriatic Arena - è decisa a riportare lo scudetto (sarebbe il numero otto) nelle casse delle teatine. Occhio, però, anche alle protagoniste nostrane che a settembre si sono distinte sulla pedana pesarese, a cominciare da Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri, rispettivamente portacolori dell’ASU di Udine e della Fabriano. Oppure a chi, come Anna Basta, new entry tra le Farfalle di Emanuela Maccarani, s’è tolta temporaneamente i panni della ginnasta d’insieme per sostenere la Pontevecchio da individualista.

Alle ore 16.00 di sabato 14 ottobre, le prime compagini che saliranno sul quadrato saranno quelle dell'A2 con il seguente ODL:

1 VIRTUS GIUSSANO

2 GYMNICA 96

3 ETRURIA

4 MODERNA LEGNANO

5 LAZIO GINN. FLAMINIO

6ESTENSE PUTINATI

7 POLIMNIA RITMICA ROMANA

8 RHYTHMIC SCHOOL

9 RITMICA IRIS

10 NERVIANESE

 

A seguire, in prima serata, la massima serie composta da:

1 RAFFAELLO MOTTO

2 VIRTUS GALLARATE

3 PETRARCA AREZZO

4 GINN. FABRIANO

5 TERRANUOVA

6 ARMONIA D'ABRUZZO

7 SAN GIORGIO 79 DESIO

8 UDINESE

9 PONTEVECCHIO

10 ARDOR COOP.

 

Domenica mattina, invece, sarà il turno della serie cadetta con le squadre della Serie B:

1 FALCIAI AREZZO

2 RITMICA 2000

3 EUROGYMNICA

4 OLIMPIA SENAGO

5 GINN. AURORA FANO

6 ARCOBALENO PRATO

7 LA FENICE SPOLETO

8 GINN. OPERA

9 LA COCCINELLA

10 KINESIS

Penultima tappa del Campionato di Serie A1-A2 ad alto tasso di adrenalina, organizzata dalla società Ardor di Padova. La tensione si è fatta decisamente sentire e non sono mancati errori qua e là in serie A2: sala sul gradino più alto del podio la Pontevecchio Bologna, che ha finalmente tirato fuori l'asso nella manica, ovvero la georgiana Salome Pazhava, acclamatissima dal pubblico, al rientro dall'infortunio che l'ha tormentata a Rio. Scavalcano la Moderna Legnano, che fino a metà gara aveva condotto la gara e che rimane comunque in testa nella classifica generale di Campionato. Terzo posto per la Gymnica '96, che si lasciata dietro la Ginnastica Terranuova, per pochi decimi ai piedi del podio. La quarta ed ultima tappa sarà fondamentale quindi per decidere promozioni nella serie maggiore e retrocessioni in serie B.

Nella serie A1 la San Giorgio Desio alla terza vittoria consecutiva ha praticamente cucito lo scudetto sul petto. Fondamentale l'apporto delle olimpioniche Bertolini e Ritzadinova, che con tre punteggi che superano quota 18 mettono al riparo la società desiana dagli assalti di Fabriano ed Armonia, rispettivamente seconda e terza classificata. Partecipazione speciale, del neo capitano delle Farfalle Alessia Maurelli, che ha presentato un eccellente esercizio alle clavette, con la sua società di origine Estense Putinati.

Le Farfalle, in formazione completamente rinnovata, dopo il saluto di Pagnini, Patriarca e Lodi, si sono esibite sulle note di Mozart per allietare il pubblico della Kioene Arena. La nuova squadra è composta dalle veterane Maurelli e Centofanti, insieme a Giulia Di Luca, Agnese Duranti, Beatrice Tornatore,

già in ritiro permanente in accademia, oltre alle new entry Anna Basta, Caterina Allovio e Martina Santandrea.

Quarto ed ultimo appuntamento con il Campionato più bello del mondo, il 26 novembre a Forlì.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments

Top News

Calendario

« Ottobre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31