Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Giovedì, 27 Aprile 2017

Alessia Maurelli, Martina Centofanti (Aeronautica Militare), Agnese Duranti (La Fenice), Beatrice Tornatore (Ardor Padova), Anna Basta (Pontevecchio) e Martina Santandrea (Estense Putinati) vincono l’oro nel concorso generale del Grand Prix di Thiais con il totale di 37.800 punti, dato dalla somma del 19 tondo ai 5 cerchi e del 18.800 alle 3 palle e 2 funi.

Due esercizi montati ad arte rispettivamente sulla melodia del balletto “Il Lago dei Cigni” di Čajkovskij e sulle note di “Sparkling Diamonds”.

Le Farfalle di Emanuela Maccarani accedono alle finali di specialità di domani con le due nuove composizioni create dall’allenatrice italiana più medagliata di sempre e dallo staff dell’Accademia Internazionale di Desio formato da Valentina Rovetta, Olga Tishina, Arianna Facchinetti, dalla coreografa Federica Bagnera e dal fisioterapista Nicola Appella.

Completano la classifica di ieri, in ordine: Azerbaijan (pt. 35.300), Ucraina (pt. 35), Finlandia (pt. 31.350), Stati Uniti (pt. 31.150), Germania (pt. 27.900), Slovenia (pt. 27.500), Spagna (pt. 27.450), Ungheria (pt. 27.100), Polonia (pt. 26.600), Canada (pt. 26.050) e Francia (pt. 24.850).

Fonte FGI

Si sta svolgendo in queste ore il Grand Prix "Deriugina Cup", storico appuntamento che si svolge a Kiev ogni anno ad inizio stagione. Per l'Italia ha calcato la pedana la squadra junior, guidata da Kristina Ghiurova e Julieta Cantaluppi: le giovanissime Anna Paola Cantatore (Iris Giovinazzo), Nina Corradini (Lazio Ginnastica Flaminio), Melissa Girelli (Udinese), Francesca Pellegrini (Motto Viareggio), Talisa Torretti (Fabriano) e Rebecca Vinti (Fortebraccio), dopo essere entrate in pedana come ultima squadra conquistano il punteggio di 16.050 nell’esercizio con le 10 clavette, che le porta in testa alla classifica provvisoria davanti a Ucraina (pt. 15.800), Israele (pt. 15.750) e Bulgaria (pt. 15.550). Domani saranno impegnate nella seconda rotazione per difendere il podio finora conquistato. Le azzurrine continuano la loro strada verso gli Europei di Budapest che si terranno a maggio, con un punteggio che fa ben sperare nonostante l'assenza di Russia e Bielorussia, dirette contendenti del podio insieme a Israele e Bulgaria.

Assente invece Veronica Bertolini, che ha dovuto rinunciare all'ultimo minuto a causa di un lieve infortunio. Le auguriamo un prontissimo recupero! Da segnalare anche che questa gara segnerà il rientro alle pedane internazionali del bronzo olimpico di Rio 2016 Ganna Rizatdinova, atleta di punta della scuola ucraina di Albina e Irina Deriugina, pronta ad avviare l'anno agonistico tra gli onori di casa.

Poche ore fa la UEG (European Union of Gymnastics) rende note le città che ospiteranno alcuni degli appuntamenti europei del prossimo quadriennio. Il calendario del 2017 è stilato da tempo e attende l'arrivo di aprile per l'avvio della stagione post-olimpiadi con i seguenti appuntamenti:

-19/23 Aprile 2017: Settima edizione dei Campionati Europei Inviduali di Ginnastica Artistica Maschile e Femminile (Cluj-Napoca, Romania)

-19/21 Maggio 2017: Trentatreesima edizione dei Campionati Europei di Ginnastica Ritmica (Budapest, Ungheria)

-22/24 Settembre 2017: Decima edizione dei Campionati Europei di Ginnastica Aerobica (Ancona, Italia)

-19/22 Ottobre 2017: Ventottesimi Campionati Europei  di Ginnastica Acrobatica (Rzeszow, Polonia)

Alcune delle novità che arrivano dalla UEG riguardano il prossimo anno, 2018. Baku ospiterà il Trampolino ad aprile, la Spagna ospiterà la ritmica in giugno e l'Artistica scenderà in campo solo ad agosto a Glasgow. La UEG fa sapere, inoltre, che è in crescita anche la popolarità della ginnastica di squadra, il TeamGym. Nei campionati europei di metà ottobre 2016, a Maribor in Slovenia, c'è stata una significativa crescita nel numero di squadre partecipanti e ciò lascia ben sperare per il prossimo appuntamento del 2018, assegnato al Portogallo (i campionati del TeamGym saltano gli anni dispari). Ecco gli appuntamenti del 2018 più nel dettaglio:

-9/21 Aprile 2018: Ventiseiesima edizione dei Campionati Europei di Trampolino (Baku, Azerbaijan)

-1/3 Giugno 2018: Trentaquattresima edizione dei Campionati Europei di Ginnastica Ritmica (Valladolid, Spagna)

-1/5 Agosto 2018: Trentaduesima edizione dei Campionati Europei di Ginnastica Artistica Femminile (Glasgow, Scozia, Regno Unito)

-8/12 Agosto 2018: Trentatreesima edizione dei Campionati Europei di Ginnastica Artistica Maschile (Glasgow, Scozia, Regno Unito)

-15/21 Ottobre 2018: Dodicesima edizione dei Campionati Europei di Ginnastica di Squadra -TeamGym- (Odivelas, Portogallo)

La UEG separa l'artistica del 2020 e assegna i Campionati Europei di Ginnastica Artistica Femminile a Parigi (Francia) e i Campionati Europei di Ginnastica Artistica Maschile a Baku (Azerbaijan).

Ancora ignote restano, invece, le destinazioni degli appuntamenti del 2019.

Sabato 26 marzo, alle ore 15.30, si apriranno i cancelli del PalaDesio a Largo Atleti Azzurri d’Italia per una seduta di allenamento a porte aperte della Squadra Nazionale di Ritmica. Le campionesse del mondo con i 5 nastri e argento con l’esercizio misto di Stoccarda, Marta Pagnini, Andrea Stefanescu, Camilla Patriarca, Alessia Maurelli (Aeronautica), Sofia Lodi (Brixia), Arianna Facchinetti (San Giorgio '79), Martina Centofanti (Fabriano), Beatrice Tornare (Ardor) e Giulia Di Luca (San Giorgio '79) scalderanno la pedana brianzola prima di volare a Pesaro, dall’1 al 3 Aprile, per la tappa italiana di Coppa del Mondo. A dividere la cornice con le Farfalle di Emanuela Maccarani, lo stesso giorno, ci sarà anche Veronica Bertolini. Reduce dalle ottime prestazioni di Lisbona, la fuoriclasse della San Giorgio ’79 sfrutterà il week end proprio in vista dell’incontro all’Adriatic Arena. Accorrete numerosi, dunque, l’eccellenza dei piccoli attrezzi vi aspetta! L'ingresso è gratuito e lo spettacolo è garantito.

 

- Fonte FGI

Termina oggi la trasferta portoghese della delegazione azzurra, impegnata nella tappa di World Cup a Portimao, il team italiano ha schierato le sue ginnaste su più fronti: la squadra individualiste junior composta da Caterina Allovio, Milena Baldassarri e Alexandra Agiurgiuculese impegnate nel torneo internazionale, le veterane senior Bertolini e Russo ed infine la squadra alla sua prima uscita stagionale. Partiamo con ordine a fare una breve sintesi di questo impegnativo weekend di gare. Sul fronte junior, dopo la splendida medaglia di bronzo per nazioni (si sommano i punteggi delle tre ginnaste impegnate sui vari attrezzi) ancora molte soddisfazioni nelle finali di specialità per Milena Baldassari, quarta al cerchio e medaglia d'argento per Alexandra Agiurgiuculese alla fune. Sul fronte individualiste senior ottima prestazione di Veronica Bertolini, che chiude in nona posizione, centrando anche la finale di specialità al cerchio, dove chiuderà in quinta posizione. Il concorso individuale è stato vinto dalla russa Aleksandra Soldatova, seguita dall'ucraina Ganna Rizatdinova e dall'israeliana Neta Rivkin, mentre chiude in ventesima posizione l'altra azzurra Alessia Russo.

Per la squadra delle Farfalle-Leonesse un esordio sottotono a causa di qualche errore di troppo, ripetuto sia nel concorso generale dove chiudono in quinta posizione, che nelle finali di specialità: la composizione con cerchi e clavette è rimasta pressoché invariata rispetto allo scorso anno, mentre ai cinque nastri hanno presentato la nuova routine che è un vero e proprio tributo all'italianità, a partire dalla scelta musicale, un mix di classici napoletani e l'aria "Vincerò" della Turandot cantata da Pavarotti, fino alla citazione tutta artistica della Capella Sistina di Michelangelo. Le nostre ragazze avranno presto l'occasione di riscattarsi proprio nella tappa casalinga di Coppa del Mondo che si terrà come di consuetudine a Pesaro dal 1 al 3 aprile.

A Lisbona, per le azzurrine junior, è appena terminato il concorso per nazioni della RG World Cup. Grandissimo risultato per il team formato da Alexandra Agiurgiuculese, Caterina Allovio e Milena Baldassarri che ha conquistato la medaglia di bronzo con 122.450 dietro a Russia, padrona del podio a quota 130.500, e Israele sulla piazza d'onore fermo a 127.400.

Grande risultato soprattutto per la precisione e l'alto valore tecnico degli esercizi che ha regalato alle ragazze una meritatissima medaglia.

Talento indiscusso l'Agiurgiuculese che è riuscita a portarsi a casa anche 3 finali mentre la compagna Baldassarri gareggerà solamente in uno dei piccoli attrezzi.

Tra lo staff aleggia un'aria di estremo orgoglio e ottimismo in vista della World Cup di Pesaro e degli Europei.

La Squadra Nazionale di Ginnastica Ritmica sarà impegnata a Lisbona (Portogallo) - dal 16 al 20 marzo - per la 2ª tappa stagionale (la prima per le azzurre) di Coppa del Mondo. Dopo la vittoria del bilaterale Italia - Ucraina in occasione del IV Trofeo Città di Desio (5 marzo u.s.), le Farfalle Marta Pagnini, Andreea Stefanescu, Camilla Patriarca, Alessia Maurelli (C.S. Aeronautica), Sofia Lodi (Brixia Brescia) e Martina Centofanti (Fabriano) faranno la loro prima uscita internazionale a poco più di due settimane dalla World Cup di Pesaro (1-3 aprile 2016) e a meno di cinque mesi dai Giochi Olimpici di Rio. A guidare il sestetto azzurro, oro con i 5 nastri e argento con l’esercizio misto ai Mondiali di Stoccarda, l’allenatrice Emanuela Maccarani affiancata da Valentina Rovetta e dal coreografo Gjerji Bodari.

In Portogallo riflettori puntati anche sulle individualiste Veronica Bertolini (San Giorgio ’79 Desio) e Alessia Russo (Armonia d’Abruzzo Chieti). Entrambe hanno ottenuto a Stoccarda un pass individuale (non nominativo) per il Test Event, ultima chances per volare in Brasile - in programma a Rio dal 21 al 22 aprile 2016 - che potrebbe assegnare all’Italia un altro posto per l’Olimpiade carioca. Ad accompagnare le due ginnaste saranno le tecniche Germana Germani e Donatella Paleari.

Sempre tra le mura del Complexo Desportivo Municipal Casal Vistoso, andrà in scena il Torneo Internazionale riservato ai Team Juniores. Per l’occasione e in vista dei prossimi Campionati Europei che si terranno ad Holon (ISRL) dal 17 al 19 giugno, la DTN Marina Piazza ha deciso di puntare ancora su Alexandra Agiurgiuculese (Udinese), Caterina Allovio (Armonia d’Abruzzo Chieti) e Milena Baldassarri, lo stesso trio che - al debutto al Grand Prix di Mosca di inizio anno - ha rischiato addirittura di salire sul  terzo gradino del podio. Completano la delegazione guidata dalla Direttrice Tecnica Nazionale, il fisioterapista Nicola Appella, le tecniche Julieta Cantaluppi, Germana Germani e Sonya Manukyan insieme alle giudici Elena Aliprandi e Maria Isabella Zunino Reggio

La gara sarà visibile in diretta streaming sul canale della FGI che vi riproponiamo a questo link: DIRETTA STREAMING LISBONA RG WORLD CUP

Come per il terzo ed ultimo appuntamento della Coppa del Mondo di artistica, la Federazione Ginnastica d'Italia ha deciso di proporre in diretta streaming da Lisbona anche l’attesissimo esordio delle Farfalle iridate e dei loro rinnovati esercizi alla RG World Cup, domenica 20 marzo ore 16.00. 

Qui trovate la diretta!

A Mosca, nel regno della ginnastica ritmica, prende il via ufficialmente la fitta stagione di gare che traccerà il percorso per le Olimpiadi di Rio 2016 e le Azzurre non potevano di certo mancare. Impegnate su più fronti, hanno calcato la pedana Carmen Crescenzi, classificatasi 26esima nella Grand Prix, portando a casa due ottimi punteggi al cerchio e alla palla, Letizia Cicconcelli è salita invece sul terzo gradino del podio nel Torneo senior “Alina Cup” con il punteggio di 68,066, alle spalle della russa Ekaterina Selezneva (71.516) e della giapponese Sakura Hayakawa (69.898).

Prove generali in vista degli Europei juniores per il terzetto composto da Alexandra Agiurgiuculese, Milena Baldassarri e Caterina Allovio si fermano ai piedi del podio, con un quarto posto che vale 93.064 punti, risultato significativo in una rassegna a cui hanno preso parte oltre ventisei nazioni. Davanti alle piccole azzurrine, selezionate dalla DTN Marina Piazza, la Russia in testa con 100.397, la Bielorussia (95.048) ed Israele (94.049). Obiettivo raggiunto anche nelle finali di specialità: impegnate Agiurgiuculese (FU, CE e CV) e Baldassarri con la palla, Alexandra chiude ai piedi del podio con il cerchio (15.850), sul 5° gradino con la fune (15.616) e all’8° posto con le clavette (14.716). Mentre Milena conclude la gara con il 6° punteggio alla palla (15.883).

Sul fronte Grand Prix, nonostante l’assenza della Campionessa del Mondo, Yana Kudryavtseva, la Russia domina di misura la classica con l’oro di Aleksandra Soldatova ed il bronzo di Arina Averina, quarto posto per l’altra papabile candidata per Rio, Margarita Mamun. Sul fronte squadre vanno a medaglia la Bulgaria (35.450), la Russia (34.950) ed il Giappone (34.550) nel concorso generale, mentre entrambe le finali di specialità, quelle con i 5 nastri e con i 2 cerchi e le 6 clavette, sono state vinte dalla padrone di casa.
Prossimo appuntamento questo weekend ad Espoo in Finlandia, per la prima tappa di World Cup, che vedrà impegnate le nostre Bertolini e Russo.

Si è conclusa oggi la parte di gara riservata alle ginnaste individualiste con la conferma di Kudryavtseva come regina mondiale della ritmica. La Russia fa l'en plein di medaglie d'oro portando a casa quella come miglior team, tutte le finali di specialità con 3 ori per Yana ed uno al cerchio per Mamun (unica finale a non essere disputata dalla Campionessa del mondo) oltre alla medaglia all around. Mamun e Soldatova hanno occupato la piazza d'onore del podio nelle restanti occasioni confermando ancora l'egemonia sovietica nella ginnastica. Al termine delle qualificazioni la nostra Veronica, dopo aver ben figurato a clavette e nastro, ha guadagnato meritatamente la finale di oggi tra le migliori 24.

Purtroppo, chissà forse a causa della stanchezza e della tensione, non è riuscita a staccare il pass per Rio: una clavetta dispettosa ed una palla scivolosa hanno appannato una prova complessivamente molto brillante e che ben ci fa sperare in vista del test event olimpico. Per l'occasione ritroveremo anche Alessia Russo, pronta a giocarsi con la sua amica e rivale, l'unico posto disponibile per le Olimpiadi. Un esordio mondiale da ricordare anche per Carmen Crescenzi e Letizia Cicconcelli, impegnate con le clavette ed il nastro pronte a farsi conoscere in futuro sulle pedane internazionali.

Da domani riflettori puntati sulla competizione a squadre: l'obiettivo delle nostre ragazze è sicuramente un posto per Rio, anche se si spera in qualcosa di più, come le Farfalle ci hanno sempre abituato negli ultimi anni andando ad aggiungere ulteriori medaglie alla loro ricca collezione. Forza Azzurre!

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments

Top News

Calendario

« Aprile 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30