Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 17 Agosto 2018

Ne “Il coraggio di ogni giorno” di Herman Hesse si legge: “Contro le infamie della vita le armi migliori sono: la forza d'animo, la tenacia e la pazienza. La forza d'animo irrobustisce, la tenacia diverte e la pazienza dà pace”. Oggi compiono gli anni due ginnaste italiane che rappresentano appieno questa citazione: Lara Mori e Martina Maggio.

 

Lara, nata nel 1998, dopo varie batoste sportive si è finalmente ritagliata il suo (grande) spazio, senza mai rinunciare: questo sport si prende molto, ma quando dà è una soddisfazione enorme. Capitano agli scorsi Giochi del Mediterraneo, ha trascinato la squadra a un oro e individualmente ne ha vinti altri due. Prossimo obiettivo: Europei di Glasgow.

 

Martina, classe 2001, invece non potrà lottare per un posto nella squadra europea. La notizia di qualche giorno fa è che durante l’allenamento si è infortunata di nuovo al ginocchio. Quel ginocchio che l’aveva tenuta fuori dalle gare per circa un anno, tornando in campo per gli scorsi Assoluti dove ha vinto l’oro alla trave

 

Nonostante la giovane età, queste due ginnaste ci hanno sempre dimostrato che rimanere a testa alta durante le difficoltà paga sempre, così come la perseveranza.

 

A entrambe auguriamo ancora buon compleanno e un grosso in bocca al lupoChe il futuro vi riservi soddisfazioni ancora più grandi!

Il cielo di Terragona si tinge d’azzurro questa sera! Le ragazze della femminile portano a casa l’oro della diciottesima edizione dei Giochi del Mediterraneo davanti a Francia e Spagna grazie a un'ottima prestazione di squadra. La formazione composta da Martina Basile, Caterina Cereghetti, Giada Grisetti, Francesca Noemi Linari, Lara Mori e (come riserva) Martina Maggio è riuscita ad avere la meglio portando a termine la gara con costanza e gioco di squadra. Non solo, Mori e Grisetti fanno incetta di finali conquistando, oltre alla finale a parallele già archiviata nella giornata di ieri, anche la finale individuale e quelle alla trave e al corpo libero.

Le azzurre scendono in campo alle 15.00, consapevoli di giocare su un terreno favorevole in questa seconda metà di gara: trave e corpo libero, seppur insidiosi, sono due tra gli attrezzi in cui la nostra nazionale è sempre riuscita a distinguersi. Giada Grisetti scende in pedana per prima al corpo libero e con precisione ed eleganza raggiunge la sua seconda finale d'attrezzo con il punteggio di 12.600. La romana Martina Basile sfoggia un bellissimo doppio teso in prima diagonale ma mette un piede fuori con il double arabian e una mano a terra nel doppio carpio di chiusura e il suo punteggio si ferma a 11.250. Il carattere della squadra si palesa, però, con le successive prestazioni di Francesca Noemi Linari e Lara Mori. Francesca paga qualche imprecisione ma il suo esercizio stupisce per l'interessante diagonale flic tempo, doppio avvitamento e mezzo, salto raccolto avanti (12.250). Lara è precisa e potente in ogni diagonale dal flic tempo collegato a tsukahara, al doppio avvitamento e mezzo collegato al salto teso in avanti, al triplo avvitamento, fino al doppio carpio di chiusura. Per lei il punteggio di 13.150 ha il sapore del primo punteggio di qualifica per la finale e da alla squadra quel quid in più necessario alla rimonta. La Spagna nella terza rotazione si trova, invece, alla trave dove due ginnaste su quattro cadono dall’attrezzo e permettono alle azzurre, e poi alle transalpine, di rimontare. La Grecia si alterna alle spagnole alla trave ma la sua è una gara sottotono nella quale la migliore prestazione arriva dalla Millousi alla trave, i finale d'attrezzo con l’ultimo punteggio disponibile, 12.500.

Nella quarta e ultima rotazione a rompere il ghiaccio con la trave è Giada Grisetti, che ancora una volta si comporta egregiamente distinguendosi per precisione ed eleganza, per lei un 13.000 che la porta direttamente in finale. Martina Basile termina la sua gara con 12.250 mentre l’esercizio di rilievo di Francesca Noemi Linari viene sporcato da una caduta, fermando il suo punteggio a 12.200. A chiudere la gara delle azzurre è Lara Mori, che sale sulla trave con un elegante flic smezzato e sporca il suo altrimenti solido esercizio con due importanti sbilanciamenti. Avrà sicuramente la possibilità di fare meglio in finale ma intanto sigla con la sua firma il raggiungimento del gradino più alto del podio. Al corpo libero, infatti, la Spagna è consapevole di non riuscire ad avvicinare l’Italia ma lotta comunque per un posto sul podio con l’eleganza di Cintia Rrodriguez e la potenza di Ana Perez e siguadagna una meritata medaglia di bronzo.

Alle 19 la gara entra finalmente nel vivo. La Turchia apre la terza rotazione con un inizio turbolento: tutte le sue quattro atlete cadono dalla trave, ed è un vero peccato per Tutya Ylmaz, che incolla alla trave il difficilissimo salto teso con avvitamento ma non riesce a gestire il resto dell’esercizio, perdendo così la possibilità di entrare in finale nel suo attrezzo di punta. Le egiziane ancora una volta stupiscono per la loro costanza e al corpo libero Mandy Mohamed risulta precisa ed elegante, tanto da guadagnare una meritata finale con 12.700. Le ragazze turche incantano il pubblico con melodie e coreografie arabeggianti ma non riescono a contrastare l’ottima gara dell’Egitto nell'ultima rotazione alla trave sorpassa definitivamente la Turchia conquistando il quarto posto.

La Francia tenta la sua rimonta alla trave, un attrezzo congeniale alle transalpine tanto quanto lo è per le nostre azzurre. La prestazione da manuale di Marine Boyer la catapulta col primo punteggio di qualifica nella finale d’attrezzo con 13.950 e segna il sorpasso della Francia ai danni della Spagna. L’Italia è a un soffio ma le buone prestazioni delle francesi al corpo libero non bastano per il sorpasso ed è così ufficiale l’oro azzurro.

Appuntamento domani per le finali individuali, alle 11.00 quella maschile e alle 17.00 la femminile. Ricordiamo che è possibile seguire la diretta streaming sul sito Olympic Channel TV.

Di seguito la classifica completa  squadra e tutte qualificazioni alle finali.

 

Classifica femminile a squadre:

1.Italia 155.250

2.Francia 154.400

3.Spagna 151.550

4.Egitto 149.800

5.Turchia 146.650

6.Slovenia 145.400

7.Grecia 137.500

8.Portogallo 137.500

9.Cipro 124.850

Finaliste All-Around:

1.Vanhille Louise (FRA) 52.400

2.Lara Mori (ITA) 52.400

3.Grisetti Giada (ITA) 52.000

4.Perez Ana (ESP) 51.650

5.Petit Sheyen (FRA) 50.750

6.Yilmaz Tutya (TUR) 49.650

7.Hussein Farah (EGY) 49.450

8.Salem Farah (EGY) 49.200

9.Uctas Sanli Goksu (TUR) 49.150

10.Mrdenovic Tamara (SRB) 48.700

11.Hribar Lucija (SLO) 48.600

12.Bonilla Helena (ESP) 48.150

13.Pitrez Mariana (POR) 48.000

14.Dias Beatriz (POR) 46.950

15.Xoulogi Ioanna (GRE) 46.050

16.Kysselef Tjasa (SLO) 45.700

17.Theocharous Anastasia (CYP) 44.600

18.Philassides Gloria (CYP) 41.150

 

 

Finaliste alla trave:

1.Boyer Marine (FRA) 13.950

2.Belak Teja (SLO) 13.000 (D 4.9)

3.Grisetti Giada (ITA) 13.000 (D. 5.1)

4.Mori Lara (ITA) 13.000 (D 5.7)

5.Vanhille Louise (FRA) 12.950

6.Perez Ana (ESP) 12.750

7.Salem Farah (EGY) 12.700

8.Millousi Vasiliki (GRE) 12.500

9.(R1)Hussein Farah (EGY) 12.350

10.(R2)Pitrez Mariana (POR) 12.300

 

 

Finaliste al Corpo Libero:

1.Mori Lara (ITA) 13.150

2.Petit Sheyen (FRA) 12.850

3.Mohamed Mandy (EGY) 12.700

4.Vanhille Louise (FRA) 12.650

5.Grisetti Giada (ITA) 12.600

6.Uctas Sanli Goksu (TUR) 12.550

7.Rodriguez Cintia (ESP) 12.400

8.Mrdenovic Tamara (SRB)

9.(R1)Kysselef Tjasa (SLO) 12.100

10.(R2)Raya Paula (ESP) 12.000

Il 26, 27 e 28 maggio appena trascorsi hanno visto scendere in campo ginnaste e ginnasti provenienti da ogni parte d'Italia per i Campionati Nazionali Individuali Gold di Categoria. La femminile ha animato il Palaginnastica di Torino mentre la maschile è scesa in campo a Civitavecchia. Mancano all'appello molti nomi noti nel panorama ginnico nazionale ma questo è un periodo di transizione nel quale si è appena conclusa la prima parte della stagione agonistica e sta per arrivare la seconda, ed è quindi normale aspettarsi un periodo lontano dalle competizioni per chi sarà impegnato nei mesi a venire.

Le protagoniste al femminile per la categoria Senior 1 sono state senz'altro Martina Maggio e Desiree Carofiglio, le quali si spartiscono l'argento e l'oro in ogni categoria ma ben figurano anche l'elegantissima Clara Colombo, Caterina Cereghetti e Giulia Bencini. Per la Senior 2, invece, Sara Ricciardi conduce due giorni di gara molto positivi e porta a casa il titolo All-Around, sopra Nicole Terlenghi e Arianna Rocca. Nella categoria Junior 3^a fascia Sydney Saturnino risulta la vincitrice del titolo individuale. C'è anche l'atteso rientro della stellina Martina Basile, che si piazza terza e fanno molto bene anche l'atleta del centro sport bollate Deborah Mercedes Salmina Arroyo e la sua compagna di squadra Emma Grisetti. Asia D'Amato sbanca la categoria Junior 2^a fascia con esercizi di ottimo livello su tutti e quattro gli attrezzi ma stupisce anche Matilde De Tullio e, soprattutto, l'esercizio di ottima fattura di Elisa Iorio in parallela. Le protagoniste per la categoria Junior 1^a fascia sono Alessia Federici, Simona Martinelli e Giulia Cotroneo. Di seguito tutti i podi All-Around e di Specialità conquistati dalle atlete divisi per categorie:

Campionato Nazionale  Femminile Individuale Gold

Junior 1^a Fascia:

All- Around:

1. Alessia Federici (50.750)

2. Marinelli Simona (50.450)

3. Cotroneo Giulia (49.250)

Volteggio:

1. Campagnaro Camilla (13.600)

2. Cotroneo Giulia (13.250)

2. Federici Alessia (13.250)

Parallele:

1. Federici Alessia (12.800)

2. Marinelli Simona (12.300)

3. Cotroneo Giulia (11.750)

Trave:

1. Marinelli Simona (12.900)

2. Campagnaro Camilla (12.750)

3. Rosset Fatima (12.250)

Corpo Libero:

1. Plozzer Giulia (12.750)

2. Cotroneo Giulia (12.700)

3. Federici Alessia (12.550)

 

Junior 2^a fascia:

All-Around:

1. D'Amato Asia (54.800)

2. De Tullio Matilde (50.950)

3. Ciammarughi Benedetta (50.450)

Volteggio:

1. D'Amato Asia (14.250)

2. Scarfo Rebecca (14.00)

3. Canali Alessia (13.700)

Parallele:

1. Iorio Elisa (14.250)

2. D'Amato Asia (13.950)

3. De Tullio Matilde (12.700)

Trave:

1. De Tullio Matilde (13.400)

2. D'Amato Asia (13.000)

3. Ciammarughi Benedetta (12.950)

Corpo Libero:

1. D'Amato Asia (13.600)

2. Salvadori Lucrezia (13.500)

3. Giommarini Valentina (13.200)

Junior 3^a Fascia

All-Around:

1. Saturnino Sydney (53.550)

2. Salmina Arroyo Deborah Mercedes (50.200)

3. Basile Martina (49.000)

Volteggio:

1. Saturnino Sydney (13.750)

1. Basile Martina (13.750)

3. Salmina Arroyo Deborah Mercedes (13.600)

Parallele:

1. Salmina Arroyo Deborah Mercedes (12.250)

2. Saturnino Sydney (12.200)

3. Caini Sofia (11.900)

Trave:

1. Saturnino Sydney (13.450)

2. Grisetti Emma (13.150)

3. Caini Sofia (12.500)

Corpo Libero:

1. Saturnino Sydney (14.150)

2. Bazzega Beatrice (13.500)

3. Basile Martina (13.050)

 

Senior 1

All-Around:

1. Maggio Martina (56.050)

2. Carofiglio Desiree (53.700)

3. Colombo Clara (52.100)

Volteggio:

1. Maggio Martina (14.800)

2. Carofiglio Desiree (14.000)

3. Cereghetti Caterina Anna (13.600)

Parallele:

1. Maggio Martina (14.250)

2. Colombo Clara (12.950)

3. Cereghetti Caterina Anna (12.900)

Trave:

1. Maggio Martina (13.650)

2. Carofiglio Desiree (13.500)

3. Colombo Clara (12.800)

3. Bencini Giulia (12.800)

Corpo Libero:

1. Carofiglio Desiree (14.050)

2. Maggio Martina (13.350)

3. Colombo Clara (13.200)

Senior 2

All-Around:

1. Ricciardi Sara (52.800)

2. Terlenghi Nicole (51.350)

3. Rocca Arianna (50.500)

Volteggio:

1. Bernardini Alice (14.000)

2. Rocca Arianna (13.950)

3. Vitale Caterina (13.850

Parallele:

1. Ricciardi Sara (12.900)

2. Terlenghi Nicole (12.450)

3. Necchi Carlotta (12.200)

Trave:

1. Marongiu Lavinia (13.100)

2. Terlenghi Nicole (12.750)

3. Necchi Carlotta (12.700)

3. Ricciardi Sara (12.700)

Corpo Libero:

1. Ricciardi Sara (13.700)

2. Rocca Arianna (13.600)

3. Lovato Fabiana (13.200)

Nella maschile Massimo Pozziello si riconferma campione nazionale di categoria superando Matteo Levantesi e Andrea Russo. Bene anche le prestazioni di Lorenzo Pisano e Antonello Compagnoni nelle finali di specialità. Mozzato Niccolo si aggiudica il titolo per la categoria Junior 2^a fascia mentre Lorenzo Casali trionfa per i Junior 1^a fascia. Di seguito tutti i podi All-Around e di Specialità conquistati dagli atleti divisi per categorie:

Campionato Nazionale Maschile Individuale Gold

Junior 1^a Fascia:

All- Around:

1. Casali Lorenzo (79.450)

2. Giannini Lay (77.600)

3. Zurlini Umberto (75.950)

Corpo Libero:

1. Federici Ares (13.800)

2. Verga Gabriele (12.950)

3. Tramonte Matthias (12.850)

Volteggio:

1. Federici Ares (13.300)

2. Magliocchetti Carlo (13.025)

3. Verga Gabriele (12.575)

Anelli:

1. Schettino Francesco (12.300)

2. Verni Wilmer (12.100)

3. Federici Ares (11.800)

Cavallo con maniglie:

1. Bellintani Marco (11.400)

2. Colombo Gabriele (11.350)

3. Giglio Luca Giuseppe (11.200)

Sbarra:

1. Schettino Francesco (11.700)

2. Federici Ares (11.550)

3. Gubiolo Nicola (11.400)

Parallele:

1. Sibilia Cristiano (12.300)

2. Giarratana Andrea (12.000)

2. Nannicini Niccolo (12.000)

2. Coglianese Jacopo (12.000)

Junior 2^a Fascia

All-Around:

1. Mozzato Nicolò (81.250)

2. Patron Stefano (80.000)

3. Valle Fabrizio (77.600)

Corpo Libero:

1. Voltan Jacopo (13.200)

2. Di Cerbo Gianmarco (12.950)

3. Di Meo Leonardo (12.950)

Volteggio:

1. Cagnoni Michele (12.900)

2. Montorsi Gabriele (12.850)

3. Panti Luca (12.375)

Anelli:

1. Di Cerbo Gianmarco (13.300)

2. Andreini Edoardo (12.800)

3. Lovelli Luca (11.950)

Cavallo con maniglie:

1. Fermin Saul (12.600)

2. Voltan Jacopo (12.450)

3. Landi Emiliano (12.050)

Sbarra:

1. Salerno Guglielmo (11.950)

2. Iketani Yuuichi (11.550)

3. Pugnetti Raffaele (11.500)

Parallele:

1. Casellato Fabio (12.600)

2. Oliviero Nico (12.550)

3. Del Bianco Luca (12.100)

Senior

All-Around:

1. Pozziello Massimo (79.750)

2. Levantesi Matteo (77.950)

3. Russo Andrea (77.800)

Corpo Libero:

1. Pisano Lorenzo (13.750)

2. D'Anna Lorenzo (13.200)

3. Barbato Biagio (13.050)

Volteggio:

1. Pisano Lorenzo (14.000)

2. Brogni Nicolò (13.575)

3. Aprile Andrea (12.375)

Anelli:

1. Compagnoni Antonello (14.100)

2. Porta Davide (13.800)

3. Rubello Giovanni (13.700)

Cavallo con Maniglie:

1. Frigerio Tommaso (13.450)

2. Maglioni Fabio (13.300)

3. Porta Davide (12.550)

Sbarra:

1. Massaro Manlio (12.750)

2. Rossi Giacomo (12.550)

2. Atte Christian (12.550)

Parallele:

1. Mattei Leonardo (12.850)

2. D'Anna Lorenzo (12.300)

3. Rosso Giacomo (12.250)

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments

Top News

Calendario

« Agosto 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31