Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 23 Ottobre 2018

Durante un’intervista al Washington Post Aly Raisman ha svelato nuovi dettagli sul Karolyi Ranch : “Le docce erano sporche, i letti a castello, a volte, pullulavano di insetti e il cibo sembrava fatto apposta per dare problemi allo stomaco.” Il ranch, luogo idilliaco per le giovani atlete che ambivano ai giochi olimpici, in realtà era una casa degli orrori e, oltre ad essere sede di violenza fisica e verbale, era la struttura stessa ad essere tossica. Aly Raisman, dopo aver dichiarato di essere stata una vittima di Nassar ed aver accusato sia Nassar che USA Gymnastics durante la dichiarazione d’impatto delle vittime, continua, con coraggio e determinazione, a chiedere giustizia e cambiamenti nel sistema al fine di tutelare le ginnaste. "La doccia puzzava di uova e portavamo i sandali perché era disgustoso. Dopo esserti fatto la doccia ti sentivi più sporco di prima. Ora che sono lontana dallo sport, mi fa rabbia il fatto di aver avuto paura di chiedere il sapone (gli atleti avevano paura di chiedere il sapone perché temevano di non rientrare nella squadra nazionale).  Ci davano il cibo peggiore: a cena, riso e verdure quasi andate a male e pollo di pessima qualità. Se le performance non erano buone, ci rimproveravano perché avevamo mangiato troppo. Ora mi è chiaro perché Nassar era stato promosso direttore medico: non per la sua bravura, semplicemente chiudeva gli occhi quando forzavano una di noi a gareggiare nonostante infortuni gravi come una frattura. Quale dottore avrebbe trovato questo ambiente appropriato per una giovane atleta?”. Aly Raisman, però, difende i Karolyi, affermando "Martha era dura, non cattiva".

Per anni la ginnastica statunitense ha mostrato solo la stanza delle medaglie e dei successi. Lo scandalo degli abusi sessuali, oltre a dar voce a circa 150 ginnaste, ha rappresentato una fessura che ha permesso di comprendere che dietro le medaglie d’oro c’era una piccola porticina: le ginnaste hanno deciso di aprire questa porta e far uscire tutti i segreti che la ginnastica statunitense ha cercato di rinchiudere in soffitta. È difficile capire chi sono i colpevoli, chi ha permesso tutto. Per alcuni i Karolyi sono innocenti ma severi, per altri hanno un ruolo importante in questo scandalo. Sicuramente le condizioni del ranch erano visibili a molti e le manovre di Nassar non erano un segreto: bisogna continuare a indagare per conoscere tutti i colpevoli e i meccanismi di questo capitolo nero per la storia della ginnastica USA.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments