Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Domenica, 21 Ottobre 2018

Durante le giornate di venerdì 1 e sabato 2 giugno si sono tenute le qualificazioni dell'evento "World Championships" a Guimaraes in Portogallo.

Ieri 1 giugno il gruppo di Aerodance si è conquistato il settimo posto con 17.350 punti. Il trio Bullo-Caponera-Conti ha raggiunto il nono posto con 20.975, mentre il trio Cavalieri-Nacci-Pentassuglia si trova in quindicesima posizione con 19.550 punti.

Michela Castoldi con il suo individuale si è qualificata in settima posizione con 20.300,mentre Anna Bullo in ottava posizione con 20.200 punti.Oggi invece ci sono state le qualificazioni per gli individuali maschili e i gruppi. Con l'individuale maschile troviamo Davide Nacci che con i suoi 20.650 punti si guadagna il sedicesimo posto mentre in undicesima posizione troviamo Marcello Patteri grazie a una bellissiam routine che gli fa guadagnare circa 21.050 punti. Il gruppo formato da Caponera-Catsoldi-Conti-Donati-Patteri raggiunge il risultato di 21.894 punti con cui arriva in quarta posizione.

Si è appena conclusa la "World Age Group Competition" a Guimaraes che ha visto in azione i nostri Juniores della Nazionale Italiana,abbiamo fatto delle interviste a caldo agli atleti e agli allenatori per sapere come sono andate tutto sommato queste giornate. Abbiamo parlato con l'allenatore Vito Iaia che afferma:<<La gara è andata bene,la finale purtroppo è stata condizionata dall'infortunio che ha colpito Francesco Blasi in semifinale però,dopo che abbiamo fatto alcune modifiche all'esercizio si è capito che la gara si poteva fare nel trio e abbiamo fatto il massimo che si poteva fare in queste condizioni.Mentre devo dire che la coppia ha fatto una buona performance migliorando la qualità rispetto alla semifinale.Infine devo dire che Francesco Sebastio è stato bravo dico poco...è stato super migliorando l'esercizio notevolmente e forse con un pizzico di fortuna la medaglia di bronzo sarebbe stata nostra.>>

Per quanto riguarda la DTN Luisa Righetti:<<La gara è andata molto bene per i risulatati individuali dove sapevamo che sarebbe stata difficilissima ma il quarto posto di Sebastio è stato grandioso ma anche Cavalleri e Ciurlanti rispettivamente a 1 decimo e 1 decimo e mezzo dalla finale femminile sono ottimi risultati.La coppia ha fatto una gara quasi impeccabile e ci soddisfa il settimo posto.Sul trio maschile eravamo fiduciosi di una possibile medaglia ma il lieve infortunio della qualificazione ha impedito ai ragazzi di esprimersi al meglio delle loro possibilità.Per questo anche il loro quinto posto è di grande pregio.Rimane il rammarico per il gruppo che alla vigilia del Mondiale ci faceva ben sperare ma che per più di un errore in qualifica ci ha regalato solo un nono posto.Fuori quindi di un solo posto dalla finale.La maggior parte di loro ha vissuto positivamente l'evento e i risultati conseguiti,ma le cinque ragazze del gruppo sono estremamente rammaricate per ciò che sarebbe potuto essere e non è stato.Ma sappiamo che ogni gara ha una sua storia e pensiamo già alla prossima!Comunque sono certa che al di la dei risultati ognuno sappia fare tesoro di questa importante esperienza.>>

Tra gli atleti intervistati abbiamo avuto il piacere di parlare con Francesco Sebastio che è molto soddisfatto dei risultati ottenuti in questo Campionato del Mondo.Per quanto riguarda l'individuale è rimasto soddisfatto di aver migliorato il risultato della semifinale e soprattutto di essere arrivato a 0,15 dal podio mondiale.Essere tra i migliori del mondo gli da una grande soddisfazione e per questo fa un ringraziamente speciale a tutto il Team Italia e al suo allenatore Vito Iaia che per lui è come un familiare.Mentre parlando del trio con Matteo Falera e Francesco Blasi hanno dato il massimo per fare più della semifinale nonostante l'infortunio di Francesco (che ha dato prova di coraggio,forza e determinazione) ovviamente sono stati costretti a fare delle variazioni e probabilmente l'artistico e l'esecuzione ne hanno risentito  però hanno dato il massimo e sono soddisfatti della prova di forza e soprattutto di amicizia che sono riusciti a dare.Francesco Sebastio ci racconta che è entrato per la prima volta in pedana senza paure e non avendo niente da perdere ha cercato di dare il massimo e il risultato è stato molto soddisfacente,afferma soprattutto che come ultimo anno junior è felicissimo di aver condiviso questa esperienza con una squadra fantastica.

Parlando con Matteo Falera a nome della coppia è emerso che la gara è andata abbastanza bene,difficile arrivare al podio ma hanno cercato a tutti i costi di conquistare una medaglia,erano molto felici del risultato perchè hanno dato il massimo,anche se a fine routine erano senza forze. Invece Arianna Ciurlanti spiega che è stata un esperienza bellissima e il gruppo si è divertito.Però poteva andare molto meglio,soprattutto per il gruppo.

Nonostante tutto si può dire che questo evento è andato bene e siamo ancora una volta soddisfatti dei nostri azzurri.Fra pochissimo sarà il turno dei Senior.Restate sempre connessi a Guimaraes dove a breve dovremo tifare nuovamente la nostra cara Italia!

Durante la giornata di venerdì 25 e sabato 26 maggio si sono tenute le qualificazioni dell'evento "World Age Group Competition" a Guimaraes.

Venerdì 25 maggio la coppia Falera-Ferragina si è conquistata un ottavo posto con 19,100 punti.Il trio Blasi-Sebastio-Falera ha raggiunto il terzo posto con ben 19,700 punti mentre il trio Ciurlanti-Cutini-Ferragina si trova in tredicesima posizione con 18,750 punti. 

Sabato 26 maggio invece ci sono state le qualificazioni per gli individuali maschili e femminili e dei gruppi. Con l' individuale maschile troviamo Francesco Sebastio che con i suoi 20,100 punti si guadagna il settimo posto mentre Sofia Cavalleri si trova al di sotto dell'ottavo posto grazie a una bellissima performance con cui si qualifica con all'incirca 19,750 punti. Invece per quanto concerne il gruppo formato da Cavalleri,Ciurlanti,Cutini,Rizzoto e Verderio sappiamo che hanno raggiunto un risultato di 18,800 punti che le ha fatte qualificare in ottava posizione.

E' inoltre mancata la qualificazione dell'individuale femminile di Arianna Ciurlanti e quello maschile di Francesco Blasi. Un bravissimi va a tutti gli ateti e un saluto particolare è rivolto a Francesco Blasi che ha avuto un piccolo infortunio!! Aspettiamo con ansia la giornata di oggi e auguriamo buona fortuna ai nostri eroi!

Lo scorso weekend si è tenuto il Campionato Nazionale Gold di Ginnastica Aerobica a Monte di Procida(NA), con l'organizzazione della società Chige,diretta da Chiara Barone. La società organizzatrice afferma che la gara è andata benissimo.Tutto si è svolto regolarmente senza alcun ritardo,il livello degli atleti in competizione era altissimo ed è stato un vero spettacolo vederli all'opera!

Nelle due giornate di gara sono scesi in pedana 320 atleti in rappresentanza di 28 società partecipanti. Abbiamo quindi intervistato alcune società partecipanti, iniziando dalla Ginnastica Francavilla di Vito Iaia che ci racconta:<<La gara tutto sommato è andata bene,anche se poteva andare meglio! Bisogna anche dire che la gara prima del mondiale è emotivamente più pesante perchè bisogna testare lo stato di forma e vedere se le cose della routine funzionano.Ora bisogna ricaricare le batterie in vista dell'appuntamento Mondiale!>>

Per quanto riguarda l'Aerobic Fusion:<<Siamo molto soddisfattidella gara in generale. Abbiamo ottenuto dei buoni risultati soprattutto  nelle categoria composte anche grazie all'unione fatta tra gli atleti e i tecnici di Amicosport e Delfino,le emozioni sono sempre tante soprattutto con le nuove squadre JA,JB e Senior dove la coesione tecnica e di amicizia tra gli atleti si vede maggiormente. Siamo super contenti per la vittoria del gruppo Senior, della coppia Castoldi-Donati e del terzo posto del gruppo JB che parteciperà all'Assoluto di Bergamo.>>

Invece, per la Ginnastica Valentia la gara è andata molto bene, dal punto di vista tecnico c'è stato qualche errore che poteva essere evitato. Le bambine avevano tanta voglia di esibirsi,mentre le ragazze sono state grintose e in cerca di medaglie. Questa gara è andata bene nonostante  numerose medaglie avrebbero potuto fare di più e con qualche routine puntare più in alto, o per lo meno questo è ciò che pensa Melissa Tiozzo.

Secondo l'opinione della Ginnastica Agoà la gara è andata abbastanza bene, gli atleti hanno dato il massimo nonostante qualche infortunio, la società è soddisfatta e non crede che si potesse andare meglio. Dal punto di vista tecnico gli errori ci sono stati ma come si dice "la gara è gara", mentre dal punto di vista emotivo l'ansia non è mancata. Ma è sempre bello per la squadra sentire il pubblico italiana che a Monte di Procida è sempre presente e caloroso.

Le gare per il California Club si sono concluse con tre podi , due ori e un argento. Simona Scotto ci racconta che da questo mese dall'interregionale di Aprile a Porto Sant Elpidio fino a questa gara Nazionale le ragazze hanno lavorato sodo sulle routine di gruppo e infatti i risultati sono arrivati in questa categoria.

Parlando con l'Aerobica Evolution possiamo dire che il bilancio delle gare e stato assolutamente positivo per tutta la squadra . Elisabetta Oberti afferma che ci sono state molte soddisfazioni nei due giorni di gara e la società è riuscita a conquistare multeplici medaglie:due ori,sei argenti e quattro bronzi.La società ringrazia particolarmente le allenatrici Barbara Botti e Debora Cugusi e fa un ringraziamento speciale ai genitori che sostengono sempre questa società!

Abbiamo anche intervistato Emanuele Pagliuca dell'Aeroslatina che afferma:<<Dal punto di vista tecnico il campionato è andato bene, perchè i ragazzi sono stati preparati dall'interregionale molto bene per questa competizione , e sono riusciti a portare a casa routine perfette e senza quasi un errore. Infatti la società è molto soddisfatta dei podi: tre ori e un argento,molto meglio rispetto all'anno precedente! Dal punto di vista emotivo è stata una gara pesante perchè queto era l'obbiettivo dell'anno. Gli atleti hanno fatto una bella gra e gli allenatori sono molto soddisfatti del loro lavoro>>

Il prossimo appuntamento sarà quindi a giugno per i Campionati Assoluti che saranno organizzati dall'Aerobica Evolution a Gorle dove potremo vedere il meglio dell'Aerobica Italiana. Da quello che è emerso dalle varie società questo campionato si sia concluso nei migliori dei modi sia dal punto di vista tecnico esecutivo ma anche da quello emotivo!

Una trasferta ricca di soddisfazioni quella dell'Aerobica Azzurra a Braga City. In Portogallo gli azzurrini hanno conquistato l’oro nell’individuale femminile con Lucrezia Rexhepi (A.S.D. Valentia) e con la coppia mista Lavadera-Lucci dell’A.S.D. Chige. Argento per Ilaria Arbore, l’altra individualista piemontese, mentre lo stesso Lavadera ha ottenuto singolarmente il bronzo, davanti al connazionale dell’Aerobica Evolution Andrea Colnago.

Prossimo appuntamento con la squadra senior, in terra lusitana, dal 23 al 25 marzo, per la tappa di coppa del mondo di Cantanhede, nel distretto di Coimbra, test fondamentale in vista dei mondiali di Guimaraes, in programma ad inizio giugno.

Si sono chiuse il 15 gennaio scorso le votazioni indette dall’UEG per assegnare il titolo di “Ginnasta  dell’anno” (Leggi qui per saperne di più). I ben 25.000 voti hanno decretato i vincitori per le cinque  diverse categorie.

Per la femminile e per la maschile i dubbi sono ben pochi: con ben il 71% delle preferenze, Catalina Ponor batte tutte le altre partecipanti, seguita da Ellie Downie (9%) e Linoy Ashram (8%) ed Eleftherios Petrounias diventa, invece, il campione indiscusso con il 61% dei voti. Alle sue spalle Marian Dragulescu (29%) e Tin Srbic (5%).

A sorpresa il premio per il miglior team dell’anno viene assegnato all’Olympiada Thrakomakedonon con 1703 voti, a seguire il TeamGym senior maschile della Danimarca e medaglia di bronzo per le piccole ginnastine dell’Italbaby.

Il danese Rasmus Steffensen si conferma la “stella nascente” del precedente anno della Polvere di Magnesio (51%), distaccandosi di pochissimo dalla francesina Melanie de Jesus dos Santos. Al terzo posto troviamo nuovamente il croato Tin Srbic, grazie ai suoi ottimi esercizi del 2017.

Vincitore dell’ultima categoria, “miglior prestazione del 2017”, non poteva che essere il grande campione Eleftherios Petrounias che, sostenuto da tutta la Grecia e non solo, raggiunge la bellezza di 7798 voti (87% delle preferenze). Lo seguono il francese Samir Ait Said, ripreso dall’infortunio subìto alle olimpiadi, e il duo spagnolo composto Sara Moreno e Vicente Lli, ma entrambi sono ben lontani dal primo gradino del podio (4% e 3%).

Nel complimentarci con i vincitori, facciamo un grande in bocca al lupo a tutti i ginnasti europei che torneranno in campo gara quest’anno, augurando a tutti un 2018 pieno di soddisfazioni sportive e non solo!

Per leggere l’articolo della UEG clicca qui.

Lo scorso 5 gennaio la European Union of Gymnastics (UEG) ha ufficialmente svelato i nomi di coloro che si contenderanno il titolo di “Ginnasta dell’anno”. Sarà possibile votare soltanto un partecipante per ciascuna delle 5 categorie: ginnasta dell’anno per la sezione maschile e per la sezione femminile, miglior team, stella nascente e miglior prestazione. Lo staff della UEG, con l’ausilio dei Comitati Tecnici e di altri 50 membri, ha selezionato ginnasti di tutte le discipline, provenienti da diversi Paesi d’Europa.

Andiamo subito a scoprire i loro nomi.

A contendersi il titolo, per la sezione femminile, troviamo la pluripremiata ginnasta israeliana Linoy Ashram, nota per la sua eleganza,  la tecnica dell’oro europeo alle parallele Nina Derwael, la potenza della britannica Ellie Downie, campionessa europea in carica, e la tenacia di Catalina Ponor che ha annunciato il ritiro dopo gli scorsi campionati mondiali. Tra le nominate anche la tedesca Pauline Schaefer, campionessa europea a trave, Giulia Steingruber, capitano della squadra svizzera, e la bielorussa Tatsiana Piatrenia, che all’età di 36 anni è riuscita a far battere i cuori vincendo ben 3 medaglie ai mondiali 2017 di trampolino.

Per quanto riguarda la sezione maschile, i nominati per l’artistica sono: Olag Vernaiev, attuale campione europeo, Tin Srbić, medaglia d’oro ai mondiali 2017, il campione europeo, mondiale e olimpico Eleftherios Petrounias, l’immenso Marian Dragulescu e lo svizzero Pablo Braegger. In aggiunta ai 5 atleti dell’artistica vi sono il campione europeo di aerobica Daniel Bali e, infine, Mikhail Zalomin, che ha portato la Russia sul gradino più alto del podio agli scorsi mondiali di trampolino.

Le squadre in lotta per il titolo di “miglior team” sono: la squadra maschile della Danimarca, il quartetto Kalfe-Dana-Vralevich-Sach dell’acrobatica israeliana, l’Olympiada Thrakomakedonon della GPT greca e l’”italbaby”, le piccole farfalle della squadra italiana junior di ritmica.

Nella categoria “stelle nascenti” troviamo gli atleti più giovani e promettenti come Mélanie de Jésus Dos Santos, Artem Dolgopyat, Vinzenz Hoeck, Tin Srbić, Rasmus Steffensen e il trio acrobatico composto da Florentia Gruber, Melanie Trautenberger e Victoria Loidl.

Tra le migliori prestazioni del 2017, ecco spuntare l’esercizio del duo Chernova-Pataraya, che agli scorsi europei di acrobatica si è aggiudicato il punteggio più alto mai dato nella storia di tale disciplina; per il trampolino vi è ancora una volta Taisiana Piatrenia e la svedese Lina Sjoeberg. Per l’artistica maschile Eleftherios Petrounias difende il suo titolo agli anelli confermandosi per la terza volta consecutiva campione europeo, affiancato da Samir Ait tornato in campo subito dopo il brutto infortunio subìto a Rio. Sottolineiamo questo atleta per la sua tenacia e forza di volontà, poiché è anche riuscito a conciliare l’allenamento con i suoi studi universitari. Altre due coppie che concorrono per la miglior prestazione sono le russe Dina e Arina Averina, per la ritmica, e gli spagnoli Sara Moreno e Vicente Li, per l’aerobica.

Le votazioni sono già aperte: avete tempo fino a lunedì 15 gennaio per aiutare i vostri beniamini ad aggiudicarsi i titoli tanto agognati, quindi cliccate qui e correte a votare!

Tre anni fa la prima edizione a Ragusa, nella nostra Sicilia, ora ci si sposta a Guadalajara, Spagna. Sono i Giochi del Mediterraneo Juniores, fratellini di quei ben più longevi Giochi che all'Italia hanno portato molte soddisfazioni e hanno permesso di rivelare atleti che poi hanno dato lustro alla nostra Nazionale -Citofonare a Vanessa Ferrari, Almería 2005, guardacaso sempre in Spagna.

L'Italia si presenterà quest'anno con tre squadre, due di ginnastica artistica (maschile e femminile) e la novità introdotta dell'aerobica, che tanto sta dando con la coppia Castoldi/Donati e che qui tenterà il tutto con Davide Nacci e Camilla Cubito. I ragazzi junior saranno Lay Giannini, Mirko Galimberti e Yumin Abbadini. Per la femminile vedremo invece la già due volte medaglia europea Martina Basile insieme ad Alice D'Amato ed Elisa Iorio, fresche di Trofeo Jesolo con quest'ultima vincitrice dell'oro alle parallele.

Oggi, sabato 8 aprile, si terranno le finali a squadre e qualificazioni per le finali all around e ad attrezzo di domenica per tutte e tre le discipline, seppur con formati di gara differenti.

Per la ginnastica artistica saliranno all'attrezzo i/le tre ginnasti/e e verranno contati solo i migliori due punteggi di squadra. Nella finale AA entreranno massimo due ginnasti/e per nazione, mentre agli attrezzi ne entrerà uno/a solo/a.

Per l'aerobica ci saranno tre categorie: individuale maschile e femminile, coppia mista e trio.

Gli avversari da battere saranno quelle nazioni che si affacciano sul Mediterraneo (da qui, appunto, il nome della rassegna). Tra tutti, vedremo in gara paesi come Spagna, Francia (che abbiamo già visto a Jesolo per la femminile) o Turchia.

L'appuntamento è quindi per oggi pomeriggio, per vedere se gli azzurrini riusciranno a battere il medagliere personale di Ragusa 2014 che a suo tempo contò 10 medaglie: 5 ori, 3 argenti e 2 bronzi.

GINNASTICANDO.it si evolve!!! Oltre alla parte editoriale dedicata alla Ginnastica Nazionale ed Estera, è disponibile la sezione riservata alle notizie dalle società. Come un'Agenzia di Stampa, interamente rivolta ai territori, con le notizie dai veri motori di questo sport, voi Associazioni! 

Avremmo piacere di essere inseriti nella Mailing List della vostra società per poter ricevere sempre comunicati, aggiornamenti e notizie relative alle vostre squadre impegnate nelle competizioni del calendario federale o anche soltanto in formazioni di colore inerenti la vita del Vs sodalizio.

Nell'intenzione della nostra redazione di voler coprire tutta quella fetta di manifestazioni che non possono avere visibilità sui canali Nazionali ci farebbe piacere poter collaborare con quante più società possibili, in modo da prestare un servizio di costante aggiornamento dei suddetti eventi.

Inviateci i vostri comunicati alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e vedrete le vostre notizie pubblicate online...solo su GINNASTICANDO.it

 

Dal Pala Knights di Legnano, dove il 30 ottobre scorso è andata in scena la Finale dei Campionati di Serie A, B e C di Ginnastica Aerobica, il resoconto della gara, tutti i podi e le voci dei protagonisti

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments