Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Lunedì, 17 Dicembre 2018

itenfrdeptrues

Si è concluso domenica 3 dicembre l'82° Congresso della Federazione Internazionale di Ginnastica a Baku. Importanti decisioni sono state prese dai membri del Comitato Esecutivo, tra cui la creazione di una Fondazione per l'Etica della Ginnastica contro abusi e molestie. (Leggi qui)

Ecco un elenco delle più importanti decisioni:

  • E' stata adottata all'unanimità la "Dichiarazione di diritti e responsabilità degli atleti", sviluppata dagli atleti per gli atleti, attraverso un processo di consultazione a livello mondiale. Questa dichiarazione è stata presentata e adottata dalla 133^ sessione del CIO a Buenos Aires per conto del Movimento Olimpico e ha il pieno appoggio della famiglia mondiale della Ginnastica.

  • E' stato assegnato all'unanimità il 39 ° Campionato mondiale di ginnastica ritmica alla Federazione bulgara di ginnastica. Si terranno a Sofia (BUL), dal 12 al 18 settembre 2022

  • E' stato approvato all'unanimità il formato e il programma della competizione, i diritti di partecipazione e ulteriori dettagli per il 1 ° Campionato Mondiale Junior di ginnastica FIG a Györ (HUN), 27-30 giugno 2019 e il 1 ° Campionato mondiale Junior di ginnastica ritmica FIG di Mosca (RUS), 19 - 21 luglio 2019. Entrambi gli eventi sono considerati come Test Events

In ultimo, è stata assegnata alla Federazione Turca di Ginnastica l'organizzazione del prossimo Congresso a Antalya (TUR) dal 23 al 25 ottobre 2020.

Nel tentativo di proteggere meglio i suoi atleti da qualsiasi tipo di abuso, il Congresso della Federazione Internazionale di Ginnastica ha accettato la creazione di una "Fondazione per l'Etica della Ginnastica" indipendente con un investimento iniziale di 2 milioni di franchi per la sua costituzione, le sue regole operative e la sua politica di investimento.

Il nuovo organismo è incaricato dell'attuazione della politica e delle procedure della FIG per la salvaguardia e la protezione dei partecipanti alla ginnastica. Organizzato nelle tre sezioni seguenti, sarà pienamente operativo dal 1 ° gennaio 2019:

  • la sezione di salvaguardia con un helpdesk per tutti i partecipanti alle attività della FIG;
  • la sezione disciplinare con due organi (Commissione disciplinare e Tribunale di appello) come definito negli Statuti e nel Codice di Disciplina della FIG;
  • la sezione sulla conformità, il monitoraggio della buona governance e i principi etici della FIG.

Il Congresso ha anche adottato tutte le modifiche necessarie allo Statuto, al Codice di Disciplina e al Codice Etico per affidare completamente alla Fondazione l'indagine e l'esecuzione di tutte le procedure disciplinari in modo indipendente.

E' terminata ieri la due giorni a Baku dell'82° Congresso dell'International Gymnastics Federation (FIG) alla presenza di circa 300 rappresentanti di oltre 115 paesi.

ITALIA PRESENTE - Per l'Italia erano presenti il Presidente Tecchi, i Referenti delle Relazioni Internazionali Gianfranco Marzolla e Cristina Casentini, la presidente del Comitato Tecnico Internazionale di Ginnastica Artistica femminile Donatella Sacchi e la componente del Comitato Tecnico Internazionale di Ginnastica Ritmica Daniela Delle Chiaie.

LE NOVITA' - Tra le più importanti novità trattate nel congresso della FIG, la discussione sulla creazione di una Fondazione Etica della Ginnastica, fortemente voluta dal presidente Watanabe dopo gli scandali sugli abusi sessuali in America.

GYMNASTICS ETHICS FOUNDATION - La Fondazione si occuperebbe di attuare tutte le forme di prevenzione ed eventualmente di supporto alle vittime e si suddividerebbe in 3 sezioni:

  1. In primo luogo una sezione di "salvaguardia", compreso un helpdesk per la segnalazione di eventuali casi di molestie o abusi. Fornirà inoltre assistenza legale, se necessario.
  2. In secondo luogo una sezione "disciplinare" che riunirà due organi già esistenti: La Commissione Disciplinare e il Tribunale per i ricorsi.
  3. In unltimo, una sezione "conformità" per monitorare la buona governance e i principi etici.

PARKOUR E FIG - L'ultimo grande tema del Congresso 2018 concerne il Parkour. Già nella primavera del 2017 è stato portato sotto l'egida della FIG, che ha organizzato i primi eventi della Coppa del Mondo svoltisi a Hiroshima (JPN) e Montpellier (FRA).

Perchè il Parkour sia ufficialmente riconosciuta come disciplina FIG, l'Assemblea Generale deve approvare le modifiche necessarie agli Statuti della Federazione, come in precedenza fatto con il Trampolino e la Ginnastica Acrobatica, le ultime discipline accolte nella FIG 20 anni fa.

(articolo originale di Sandra Robles – Sexto Anillo Traduzione Antonio Rossano)

La ginnastica ritmica è uno sport praticato principalmente da donne, ma sempre più uomini sono interessati e praticano questo sport. La Spagna è senza dubbio uno dei paesi in cui è praticata anche tra i ragazzi, l'unica nazione al mondo ad avere un campionato nazionale di ginnastica ritmica maschile .

La prima edizione si è tenuta nel 2009, anche se la prima volta che c'era la possibilità che un ragazzo potesse partecipare ad un campionato spagnolo risale al 2005. 

Rubén Orihuela , pioniere del ritmo maschile, è uno dei responsabili dell'esistenza di un campionato spagnolo di ritmica.

Come furono gli inizi di Rubén Orihuela come ginnasta federale (la prima in Spagna)?

"Esattamente l'anno in cui ho firmato non so perché ero piuttosto piccolo, credo e calcolerei che sarebbe per l'anno 2000-2001. Penso che fosse la prima volta che una federazione di una ginnasta maschile veniva in una federazione.

I primi passi furono piuttosto complicati. In qualche modo potevo avere quella licenza perché era come un'assicurazione. Un'assicurazione per qualsiasi infortunio che potresti avere in palestra. Il problema che avevo era dove potevo competere. A tutti i livelli della ginnastica ritmica, che si tratti di un livello più elementare o di un livello superiore, esiste un regolamento. Un regolamento che rende la federazione spagnola o la federazione di Valencia, ma, naturalmente, in tale regolamento in nessun caso è stata la figura dell'uomo. Poi è stato, "quello che facciamo, lasciarlo competere, non gli è permesso di competere". Alla fine sì che abbiamo ottenuto, da parte dei miei allenatori soprattutto, la possibilità di poter competere a livello provinciale. Qualcosa solo da Valencia ".

Come ricordi il tuo primo campionato spagnolo?

"Nel primo campionato spagnolo in cui ho partecipato, che era nel 2005, eravamo tre ginnasti. 

L'ho vissuto con molto coraggio, ero molto spaventato perché era qualcosa che avevo davvero sognato per molti anni e ho chiuso la porta. Non era un sogno pensare che se lavorassi sodo potrei averlo. No. Era davvero qualcosa che era impossibile raggiungere. Quindi il fatto di vedermi lì, essere in grado di competere in un campionato spagnolo insieme alle migliori ginnaste in Spagna, per me è stato come se fossi vivo, non so, come un Olimpiade . Per me era qualcosa di molto, molto importante".

La Spagna è ancora l'unico paese al mondo in cui gli uomini possono competere ufficialmente?

"Sì, la Spagna è ancora l'unico paese in cui i ginnasti hanno il loro campionato, dove siamo riconosciuti come atleti d'élite. Sì, è vero che ci sono altri paesi in cui la figura dell'uomo sta iniziando a integrarsi, ma sono come lo ero nel '98 -'99. Alcune ginnaste di altre nazionalità vengono qui in Spagna per competere e partecipare alla nazionale. Non lo vivranno nello stesso modo in cui viviamo perché è il campionato del tuo paese, con il quale ti senti legato. Ma almeno hanno la possibilità di competere con altri bambini e provare l'esperienza della convivenza, che durante solo 5 ore di gara, solo quelli che partecipano sono ragazzi. Questo è qualcosa che, davvero, per quelli di noi che sono dentro e hanno combattuto e combattuto".

Attualmente, com'è la ginnastica ritmica maschile a livello internazionale?

"Non possiamo fare alcun tipo di competizione internazionale. La Federazione internazionaleha adottato una modalità maschile del ritmo che è in qualche modo focalizzata su movimenti che sono tra artistico e acrobatico, insieme a movimenti molto asiatici. Non penso che a livello europeo, per esempio, arriverà alla fine. Sembra una specie di arte marziale. Li sta costando molto, proprio come ci sta costando questo per andare avanti. La Federazione Internazionale ha tutte le possibilità del mondo per poter pubblicizzare questa nuova modalità, hanno tutto a disposizione per raggiungere i media per essere visibili, [ma] non stanno più uscendo ginnasti.

Penso anche, questo è già un parere personale, che questa modalità è stata creata in modo che non rimuovano il ritmo dall'essere uno sport olimpico. Il ritmo era uno dei pochi sport che non aveva rappresentanza maschile all'interno della sua federazione.

Vedo la parte buona che hanno cercato alcuni cambiamenti rispetto al ritmo femminile, ma penso che i cambiamenti siano stati troppo radicali. Diciamo che non mantengono l'essenza della ginnastica ritmica. È chiaro che i cambiamenti sono necessari, ma devi vedere alcune somiglianze. Non ginnastica ritmica, avrebbero chiamata non si sa, ad esempio, la ginnastica acrobatica, perché non esiste più, la ginnastica asiatici o ginnastica marziali. Qualcosa del genere".

Com'è diverso il ritmo "tradizionale" dal nuovo ritmo maschile guidato dalla FIG?

"Bene, in quello che è diverso tra una ginnastica di un altro, la cosa principale è che uno è approvato dalla federazione e l'altro no. No, vediamo, la differenza è che in giapponese [" l'asiatico"] può fare acrobazie in aria, per esempio. Il tipo di pavimento in cui competono è diverso, è come il pavimento di quello artistico, ha come una camera d'aria dove possono cadere dopo aver fatto tutti gli investimenti che fanno, i dispositivi sono diversi ... Come una parte positiva, quella per me Ad esempio, è quando ho visto gli esercizi in serie, quando ci sono diversi ragazzi che si trovano nell'arazzo allo stesso tempo. Penso che siano spettacolari. Penso che sia una ginnastica spettacolare, ma non come ginnastica ritmica, ma come un'altra delle molte modalità che fanno parte della federazione di ginnastica. Penso che sia una ginnastica molto interessante, semplicemente non la vedo come ginnastica ritmica".

Nel 2009 la FIG (International Gymnastics Federation) ha rilasciato una dichiarazione in cui affermava che "la ginnastica ritmica è uno sport solo per donne e la FIG non ha regole per la competizione maschile ". Dopo questa dichiarazione, la Federazione spagnola ha deciso di sospendere le eventuali competizioni nazionali di ginnastica ritmica maschile. Fortunatamente, la RFEG (Royal Spanish Federation of Rhythmic Gymnastics) ha riconsiderato e nello stesso anno ha annunciato il già citato primo campionato nazionale di ginnastica ritmica maschile.

"Era con la stagione già iniziata, voglio dire, tutte le ginnaste che volevamo presentare quell'anno stavano già lavorando ai nuovi esercizi. Abbiamo già avuto le date delle competizioni, delle qualificazioni per ciascuno dei campionati regionali per raggiungere un cittadino. A metà della stagione, questa mail è arrivata [ dalla federazione spagnola dopo la dichiarazione della FIG] affermando che i ragazzi non potevano competere a livello nazionale, che non ci sarebbe stata una fase nazionale e che ha lasciato la possibilità a ciascuna federazione regionale competere o meno nella loro autonomia".

Da quello che ho capito, il problema era con la vecchia direttiva della FIG. Dopo i Giochi Olimpici di Rio c'è stato un cambiamento in esso, il ritmo maschile è più vicino al livello internazionale?

"Da qui non vedo alcun tipo di cambiamento a livello di FIG sulla ginnastica maschile. Quello che si sente dire che ci possono essere campionati del mondo nella ginnastica ritmica maschile o che ci possono essere alcune Olimpiadi, si riferisce sempre alla ginnastica che hanno creato, che si basa un po 'sulle arti marziali. Non è la ginnastica che conosciamo come ginnastica ritmica e che noi qui in Spagna, i ragazzi, stiamo facendo. Diciamo che la ginnastica che stiamo facendo qui, non è ancora supportata al livello FIG".

Quale posizione ha preso l'UEG (European Gymnastics Union)?

"Informazioni sull'UEG Non ho idea di cosa pensi. Non lo so Questa informazione non mi è veramente venuta. Inoltre, tieni presente che fino a novembre [del 2017] ero solo una ginnasta. Anche se sono entrato in una specie di berenjenal per difendere ciò che era giusto, sì, ci sono alcune cose che non volevo entrare nel caso in cui, in qualche modo, venissi colpito come una ginnasta. Alla fine della giornata una ginnasta è esposta ad alcuni giudici, appartiene a una federazione e, beh, non si sa mai ed è bene fare un po 'di attenzione su ciò che si può fare se in qualche modo si spruzza qualcosa che non si desidera".

Il Comitato Olimpico Internazionale sembra concordare sul sostegno alla ginnastica ritmica maschile ...

"Ovviamente, il Comitato Olimpico è favorevole a una rappresentazione della ginnastica ritmica maschile nelle Olimpiadi. Il problema è che noi ginnasti abbiamo già iniziato con questo tipo di ritmo, ad esempio, da 20 anni a questa parte, e non è la ginnastica che la Federazione Internazionale sostiene e scommette per portare ai Giochi Olimpici. Il ritmo non può essere escluso da un'Olimpiade poiché ora ha nella sua federazione la modalità maschile. Un'altra cosa è impostare o meno. Poi c'è già, diciamo che la federazione non può più preoccuparsi che, per questo motivo, il ritmo dei giochi viene rimosso.

Quello che vogliamo è un adattamento del ritmo attuale fatto dalle ragazze. Le condizioni [fisiche]sono diverse, quella dei ragazzi a quella delle ragazze. Sì, sarebbe bene alcuni cambiamenti, ma soprattutto alcuni cambiamenti che rendono la ginnastica ritmica maschile un po 'più attraente".

Quali cambiamenti o come dovrebbe essere la norma / codice della ritmica maschile?

"Penso che dovrebbero essere fatti a livello di codice, ad esempio il problema delle difficoltà. Un ragazzo può fare le stesse difficoltà di una ragazza, ma cambiarlo in qualche modo e su cui si lavora su un altro tipo di difficoltà che richiede più forza. Cambierà il valore di alcune di quelle difficoltà. Ad esempio, ci sono salti che provengono dal balletto che sono bellissimi, che provengono dal balletto fatto dai ragazzi. Alle difficoltà di quel tipo come colpi di scena, salti, saldi e altri potrebbe essere dato un valore diverso da quello che hanno attualmente.

In precedenza ho pensato che dovevamo apportare qualche cambiamento anche rispetto al dispositivo e migliorare ulteriormente il problema dei lanci e di altri. Ma da adesso il codice è stato cambiato e ogni ginnasta può fare tutti i tiri che vuole, che non sarebbero necessari.

Penso che, in linea di principio, il problema delle difficoltà, in modo che sia un po 'più esplosivo, più adatto alle nostre caratteristiche fisiche".

Rubén Orihuela ha iniziato a praticare ginnastica ritmica a 10 anni ed è stato 9 volte campione della Spagna (2007, 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013, 2014 e 2016).

Con la prima giornata del concorso individuale per nazioni, domani avranno inizio le gare del campionato del mondo di Ginnastica Ritmica.

Per chi non avrà la possibilità di essere a Sofia, la Federazione Internazionale di Ginnastica ha pubblicato in queste ore un vademecum con tutti i modi per seguire la competizione. E noi di Ginnasticando, in questo articolo, cercheremo di aiutarvi a risolvere dubbi e domande al riguardo.

Ci sarà una diretta sulla televisione italiana?
La risposta purtroppo è negativa. Per quest’anno, la televisione di stato non ha comprato i diritti per trasmettere il Mondiale nel nostro paese. Di conseguenza, niente diretta sui canali Rai.

Si potrà vedere qualcosa su YouTube? Bisognerà pagare per vedere?
Se la competizione non verrà trasmessa sui canali televisivi che hanno comprato i diritti di trasmissione, le finali potranno essere viste in diretta gratuita sul canale YouTube della Federazione Internazionale di Ginnastica, i cui link verranno condivisi sulle pagine Facebook e Twitter prima dell’inizio della competizione.

Nella sezione degli allegati, si potrà trovare la lista dei canali televisivi che hanno ottenuto i diritti televisivi.

Come verremo aggiornati sull’andamento della gara?
Come a Stoccarda 2015 e Pesaro 2017, saranno disponibili da subito i video degli esercizi della qualifica individuale nel canale YouTube della Federazione. Inoltre, ogni giorno, ci sarà un video con gli highlights della giornata di gare.
Per quanto riguarda i punteggi in tempo reale, essi si potranno seguire in questo link:
https://live.fig-gymnastics.com/schedule.php?idevent=14845 . Un’altra possibilità è quella di scaricare l’applicazione “FIGymnastics”, disponibile su iTunes e Google Play.

Ci sarà una possibilità di rimanere aggiornati sui Social Network?
Assolutamente sì! Vi consigliamo di iscrivervi alle pagine Facebook, Twitter e Instagram della Federazione Internazionale, ma vi consigliamo di seguire anche due account in Instagram: uno è l’account ufficiale della competizione, “@rgwch2018sofia” e l’altro è “@_rhythmic_gymnastics_news_”, gestito dal bronzo olimpico di Londra 2012 Liubov Charkashyna, che ricopre l’incarico di rappresentante degli atleti nella FIG.

Nel quartier generale della Federazione Internazionale di Ginnastica, a Losanna, si è tenuta la prima riunione dell’anno del Comitato Esecutivo. Tanti i punti i chiave, tra cui spicca soprattutto quello sulla tutela degli atleti dopo il caso Nassar degli scorsi mesi.

Istituzione di un fondazione etica

Il progetto della FIG di rinforzare le proprie regole e di revisionare la propria struttura per battersi contro l’abuso e tutte le forme di cattiva condotta, ha fatto importanti passi avanti. Il Comitato Esecutivo della FIG ha adottato nuove “Politiche e procedure per la tutela e la protezione dei partecipanti allo sport della ginnastica”. Queste sono basate su premesse secondo cui “Ogni organizzazione sportiva ha la responsabilità di favorire un ambiente sano e rispettoso in cui gli atleti possano svilupparsi senza essere molestati, aggrediti o abusati”.

La FIG fornirà a tutte le federazioni le linee guida che serviranno loro a identificare e a rispondere a ogni caso di molestia, aggressione o cattiva condotta.

Inoltre, il comitato esecutivo ha approvato l’istituzione di un Fondazione Etica. Questo nuovo ente, che sarà indipendente dalle autorità della FIG, sarà responsabile di ogni questione riguardante l’etica, la cattiva condotta, l’aggressione e altre violazioni del regolamento. Sarà responsabile, inoltre, di contattare le autorità legali competenti e offrire supporto a ogni vittima di queste situazioni.

La Fondazione sarà divisa in quattro sezioni: un nuovo gruppo di sicurezza e protezione, un comitato normativo, una commissione disciplinare e un tribunale d’appello. I dettagli di questa nuova struttura saranno finalizzati prima del prossimo congresso della FIG a Baku nel dicembre 2018.

Novità per il Trampolino

I prossimi Campionati Mondiali di Trampolino Elastico di San Pietroburgo (Russia), dal 7 al 10 novembre 2018, saranno il banco di prova per un nuovo evento: una competizione all around a squadre, che vedrà combinare la gara individuale, trampolino sincronizzato, doppio minitrampolino e tumbling maschile e femminile. La finale avverrà tra le prime cinque nazioni.

Ma non sarà l’unica novità, dato che il Comitato Esecutivo ha dato l’approvazione per una Coppa del Mondo di doppio minitrampolino. Questa specialità potrà essere aggiunta dagli organizzatori alle Coppe del Mondo di trampolino individuale, sincro e tumbling.

Un nuovo Segretario Generale per la FIG

Nicolas Buompane (SUI) sostituirà André Geuisbuhler (SUI) come Segretario Generale della FIG dal 1 gennaio 2019. Buompane, 47 anni, è stato il Segretario Generale Aggiunto dal 1 novembre 2007 ed eletto all’unanimità dal comitato esecutivo su proposta del presidente della FIG Morinari Watanabe.

Il Comitato Esecutivo ha rinominato Gueisbuhler lo scorso anno fino al 31 dicembre 2018 e ha svolto il ruolo di Segretario Generale dal 2004, dopo aver svolto precedentemente il ruolo di Segretario Generale Aggiunto per 13 anni.

La collaborazione tra la Federazione Internazionale di Ginnastica (FIG) e il gigante tecnologico giapponese Fujitsu sta per rivoluzionare i criteri di giudizio della ginnastica artistica.

L’ambizioso progetto vedrà i giudici affiancati da un sistema informatico in grado di rilevare in tempo reale il minimo errore nell’esecuzione degli esercizi dell’atleta in gara. Una vera e propria rivoluzione che tenderà ad escludere qualsiasi errore dell’occhio umano in favore di una perfezione da sempre ricercata in questo sport. La valutazione dei giudici, infatti, sarà affiancata e supportata da una tecnologia in grado di catturare in tempo reale, grazie a dei sensori laser 3D, i movimenti dell’atleta e di valutare, con precisione millimetrica, l’accuratezza dell’esecuzione di ogni elemento.

L’accordo tra Fujitsu e la FIG è stato stipulato alla fine del 2016 e la collaborazione è di fatto iniziata ai mondiali dello scorso ottobre in Canada, quando Fujitsu ha catturato i primi dati sul campo. Un test pratico del software si avrà ai 48esimi mondiali di Doha, in Qatar, mentre il sistema vero e proprio potrebbe essere lanciato già a partire dal 2020.

 

 

 

 

 

Fonte: http://www.fig-gymnastics.com/site/

Il Presidente della FIG Morinari Watanabe e la numero uno del Comitato di Ginnastica Per Tutti Margaret Sikkens Ahlquist da ieri siedono al tavolo del governo dello sport mondiale. Il CIO, ieri, ha annunciato infatti la composizione delle nuove commissioni per il 2017: Watanabe, al timone della Federginnastica Internazionale dal 1° gennaio, è stato  nominato membro della IOC Women in Sport Commission. La svedese Margaret Sikkens Ahlquist, invece, che ha guidato il Comitato GPT dal 1997, farà parte della IOC Sport e Active Society Commission.

Lo scorso 13 marzo, il Presidente della FIG Morinari Watanabe ha rivelato le composizioni delle commissioni per il quadriennio Olimpico 2017/2020.

Di seguito riportiamo l'elenco completo delle 12 commissioni composte dopo l'incontro del comitato Esecutivo della FIG:

1) STATUTI

- Morinari Watanabe (JPN), President

- Vasily Titov (RUS), Member

- Nellie Kim (BLR), Member

- Luo Chaoyi (CHN), Member

- FIG Staff in charge: Claudia Schoensleben

2) COMPETIZIONI

- Ron Galimore (USA), President

- Jesús Carballo (ESP), Member

- Naomi Valenzo (MEX), Member

- Suat Celen (TUR), Member

- Jeff Smith (USA), Member

- FIG Staff in charge: Claudia Schoensleben

3) MARKETING & DIRITTI TV

Martin Reddin (GBR), President

- Kim Dong Min (KOR), Member

- Jane Allen (AUS), Member

- Steve Penny (USA), Member

- Yohei Shimizu (JPN), Member

- FIG Staff in charge: Olivier Strebel

4) EDUCATION

- Jani Tanskanen (FIN), President

- Youssef Altabbaa (SYR), Member

- Marco Bortoleto (BRA), Member

- Evgeny Sapronenko (LAT), Member

- Tseko Mogotsi (RSA), Member

- FIG Staff in charge: Olivia Bille

5) ATTREZZI

- Ali Al Hitmi (QAT), President

- Alejandro Peniche (MEX), Member

- Anis Saoud (TUN), Member

- Ludwig Schweizer (GER), Member (no voting right)

- Daniel Fesser (GER), Member (no voting right)

- Takamasa Mikami (JPN), Member (no voting right)

- Dirk Van Esser (BEL), Member (no voting right)

- Qinfeng Bian (CHN), Member (no voting right)

- Johannes Maier (GER), Member (no voting right)

- Giuseppe Pastorelli (ITA), Member (no voting right)

- FIG Staff in charge: Eunice Lebre

6) MEDICA, ANTIDOPING e SCIENTIFICA

- Michel Léglise (FRA), President

- Jay Binder (USA), Vice President

- Mariela Sirakova (BUL), Member

- Keith Russell (CAN), Member

- Igor Olexenko (UKR), Member

- Yasanobu Iwasaki (JPN), Member

- Ezzeddine Tayeb (TUN), Member

- FIG Staff in charge: Loïc Vidmer

7) PARI OPPORTUNITA'

- Slava Corn (CAN), President

- Jacqueline Briggs-Weatherill (AUS), Member

- Anne Vierelä (FIN), Member

- Nuha Hattar (JOR), Member

- Valereis Geldenhuys (NAM), Member

- Cynthia Carrion (PHI), Member

- FIG Staff in charge: Eunice Lebre

8) ATLETI

- Liubou Charkashyna (BLR), President, RG *

- Jani Tanskanen (FIN), Member, MAG *

- Beth Tweddle (GBR), Member, WAG *

- Nuno Merino (POR), Member, TRA *

- 1 ACRO Athlete, Member, sarà eletto ai 2017 World Games

- Dora Hegyi (HUN), Member, AER

* In carica fino alle elezioni nei rispettivi Campionati del Mondo 2017

- FIG Staff in charge: Eunice Lebre

9) INNOVAZIONE

- Nellie Kim (BLR), President

- Michel Boutard (FRA), Member

- Alejandro Peniche (MEX), Member

- FIG Staff in charge: TBC

10) ETICA

- Morinari Watanabe, President

+ 4 Members TBC

- FIG Staff in charge: TBC

11) REGOLAMENTI

- Slava Corn (CAN), President

- Jane Allen (AUS), Member

- Steve Butcher (USA), Member

- FIG Staff in charge: Claudia Schoensleben

12) AMBASCIATORI

- Nellie Kim, President

- FIG Staff in charge: TBC

 

 

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments