Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 23 Ottobre 2018

Tra sabato 10 e domenica 11 Marzo si sono svolte, a Liverpool, le finali dei Campionati Britannici di ginnastica artistica del 2018 che hanno incoronato Kelly Simm e Brinn Bevan all’all around (senior).

La stagione in Gran Bretagna è iniziata senza le big inglesi Ellie Downie e Claudia Fragapane: la campionessa europea è in fase di recupero dopo un intervento, mentre la regina dei Giochi del Commonwealth, pochi giorni prima, ha comunicato di non poter gareggiare a causa di un infortunio al tendine d’Achille (per ulteriori informazioni sull’infortunio di Claudia Fragapane leggi qui).

Kelly Simm ha eseguito i quattro attrezzi in modo pulito ottenendo un punteggio totale di 53.400: Kelly, che spegnerà 23 candeline il prossimo mese, è la campionessa britannica “più anziana” , sostituendo Beth Tweddle che nel 2007 vinse il suo settimo titolo consecutivo poco dopo aver compiuto 22 anni. La neo campionessa ha affermato: “Non posso crederci! Sono molto contenta di aver eseguito quattro esercizi in modo pulito. Essere una campionessa britannica è da empre un sogno, ma non pensavo fosse possibile!”

Amy Tinkler (53.050) ha firmato un buon secondo posto: il bronzo olimpico al corpo libero ha pagato due cadute. Da sottolineare, però, il corpo libero dove Amy ha stupito con il Moors (un doppio salto teso indietro con doppio avvitamento) e ha conquistato l’oro nella finale di specialità. La classifica femminile è stata chiusa da Charlie Fellows (52.850) .

Nell’all around maschile ha trionfato Brinn Bevan con un punteggio totale di 84.400: un successo importante per l’atleta che è tornato da poco in gara a causa di un infortunio. Brinn ha commentato così la sua vittoria: “E’ stato fantastico. Lo scorso anno è stato molto difficile per me poiché, a causa dell’infortunio, ho dovuto lavorare duramente per tornare a gareggiare. Oggi questo sacrificio è stato ripagato.”

Il podio è stato completato da Dom Cunningham (83,000), che ha mostrato un alto coefficiente di difficoltà, ma ha pagato diversi errori, e Dan Purvis (82.250).

Con un messaggio stringato sui suoi profili social, la regina indiscussa degli ultimi Giochi del Commonwealth con quattro ori, deve abdicare per l'edizione 2018 per un infortunio al tendine di Achille, problema succeduto ad altre grandi atlete negli ultimi anni. La ginnasta in forze alla nazionale Britannica ma di chiare origini italiane, i genitori di Santa Elisabetta piccolo centro in provincia di Agrigento e trasferitosi nella nebbiosa Bristol, dice addio alla competizione più importante per le nazioni anglofone inseguito ad un infortunio accusato durante la sua routine al corpo libero.

Claudia Fragapane, specialista al corpo libero in cui è capace di presentare Tsukahara Avvitato e doppio salto teso, bronzo a Montreal al corpo libero e partecipante per la nazionale inglese alle Olimpiadi di Rio e Londra, ora è costretta a dire stop.

Dopo la Iordache, Vanessa Ferrari e il re della maschile Uchimura, un'altra atleta di calibro internazionale deve fermarsi in seguito ad un infortunio ai tendini. Appena spente le polemiche in seguito ai tempi di riscaldamento e del campo di prova coi tempi stringati ed il clima gelido di Montreal, ecco un altro infortunio occorso al movimento della WAG femminile.

Auguriamo a Claudia un grosso in bocca al lupo per una veloce e completa ripresa, sperando di vederla al suolo, suo attrezzo di punta il prima possibile, ed in grandissima forma per le Olimpiadi di Tokyo 2020.

Daniel Keatings annuncia il suo ritiro dopo una lunga e florida carriera nella ginnastica. I suoi successi hanno scritto la storia dell' artistica maschile britannica e hanno contribuito attivamente alla grande crescita nel campo della ginnastica di cui è stata protagonista la Gran Bretagna negli ultimi anni.

La sua prima medaglia arriva al cavallo con maniglie durante i campionati europei di Amsterdam 2007. Daniel conquista, poi, il pass olimpico per i giochi di Pechino del 2008, arrivando 22esimo nel concorso individuale. Solo un anno dopo, però, si incorona primo britannico in assoluto a conquistare una medaglia all-around in un campionato mondiale, con l'argento individuale di Londra 2009. Sua è anche la prima nedaglia d'oro britannica di specialità in una competizione continentale, con l'oro al cavallo con maniglie dell'europeo di Birmingham 2010, confermato due anni dopo all'europeo di Mosca 2013. Keatings nel 2014 prende parte ai giochi del Commonwealth di Glasgow come capitano della squadra scozzese, dove conquista l'argento di squadra, quello individuale e ancora l'oro a cavallo con maniglie.

Daniel ha dichiarato che il suo ritiro dalle competizioni non lo terrà lontano dall'ambiente della ginnastica, al quale resterà per sempre coinvolto, in un modo o nell'altro!

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments