Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Venerdì, 28 Aprile 2017

Articoli filtrati per data: Venerdì, 21 Aprile 2017

Oggi a Cluj-Napoca si sono tenute le finali all around maschili e femminili dei Campionati Europei 2017. I vincitori sono stati l'ucraino Oleg Verniaiev e la britannica Elissa Downie.

Nel primo pomeriggio è la maschile a inaugurare il primo podio della rassegna. Come già accennato, a vincere è stato il campione olimpico alle parallele, nonché vice-campione olimpico proprio nel concorso generale, Oleg Verniaiev con 85.866 che bissa così il successo di Montpellier 2015. Dietro di lui il russo Artur Dalaloyan, classe '96, con 85.498. Al terzo posto James Hall che, con 82.982, dimostra ancora una volta che la Gran Bretagna sta facendo scuola in questo sport portando al quinto posto anche un giovanissimo Joe Fraser.

La scuola britannica si mette in mostra anche nella femminile. Elissa Downie, sorella minore di Rebecca, vince il suo primo titolo individuale continentale con 55.765 dopo il bronzo al volteggio nel 2015. Una gara un po' sofferta per la Downie, che ha dovuto vedersela bene con l'ungherese Zsofia Kovacs, poi arrivata seconda con 55.432. Al terzo posto la francese Melanie De Jesus Dos Santos con 55.065.

Questo podio femminile rientra un po' nella storia della ginnastica europea: la Downie è la prima britannica in assoluto a vincere un titolo all around; la Kovacs è la prima ungherese a salire sui gradini più alti da 27 anni, quando l'ultima fu la grandissima Henrietta Onodi nel 1990; la Dos Santos è la prima francese dopo 12 anni quando, nel 2005 a Debrecen, vinse Marine Debauve.

L'Italia invece, per queste finali, è riuscita a qualificare tre giovanissimi alla loro prima tappa importante da senior: Lorenzo Galli, Martina Maggio e Giada Grisetti.

Galli, il più giovane della competizione maschile insieme a Fraser, finisce 21esimo con 77.290. Il romano sporca un po' alle parallele e al cavallo con maniglie, pagando anche una caduta alla sbarra. Una gara tuttosommato da considerarsi buona, contando anche il fatto che Lorenzo ritorna da sei mesi di stop per recuperare un'operazione ai legamenti del polso. Ventunesimo posto anche per Giada Grisetti che paga una caduta al corpo libero e una alla trave ricevendo un 50.699.

È andata meglio a Martina Maggio, che con 53.199 finisce al sesto posto. Senza particolari errori, l'atleta della Robur et Virtus non si fa trovare impreparata dopo l'oro al volteggio a Berna 2015 da junior.


Classifica MAG top 8

1- Oleg Verniaiev (UKR)
2- Artur Dalaloyan (RUS)
3- James Hall (GBR)

4- Nikita Ignatyev (RUS)
5- Joe Fraser (GBR)
6- Artur Davtyan (ARM)
7- Lucas Dauser (GER)
8- Ferhat Arican (TUR)

21- Lorenzo Galli (ITA)

 

Classifica WAG top 8

1- Elissa Downie (GBR)
2- Zsofia Kovacs (HUN)
3- Melanie Dos Santos (FRA)

4- Elena Eremina (RUS)
5- Kim Bui (GER)
6- Martina Maggio (ITA)
7- Nina Derwael (BEL)
8- Filipa Martins (POR)

21- Giada Grisetti (ITA)

Pubblicato in Maschile

L'Eurpeo di Cluj-Napoca non è certamente iniziato nel migliore dei modi per le Azzurre dell'Artistica Femminile, a causa dell'infortunio occorso a Sofia Busato nel giorno di Pasqua, durante le prove. Tutto poteva far pensare ad una perdita d'amino. Ma così non è stato! Ieri, nella giornata di qualifiche al femminile, Giada Grisetti e Lara Mori - inserite nella seconda delle quattro suddivisioni donne – e Martina Maggio – solitaria nella terza - hanno dato una vera prova di maturità, riuscendo a centrare tre finali e onorando nel migliore dei modi la rassegna d’esordio del nuovo ciclo olimpico.

L’Italia parte dagli staggi asimmetrici della Sala Polivalenta, con la sedicenne del Centro Sport Bollate che centra il totale di 52.932 (PA 13.433 – TR 13.033 – CL 12.366 – VO 14.100) ottenendo la finale del concorso generale continentale, con il pettorale n. 11.

Non è da meno la compagna allenata da Stefania Bucci. Lara mette insieme il punteggio complessivo di 52.365 (PA  13.000 – TR 12.366 – CL 13.533 – VO 13.466), risultando la terza delle italiane, e per questo motivo esclusa dalla finale a 24 di domani pomeriggio (in diretta su Rai Sport dalle 16.30), ma comunque la 14esima del Vecchio Continente. La montevarchina disputerà la final eight al corpo libero, domenica 23 aprile (differita su Rai Sport dalle 17.30).

Martina Maggio, che agli Europei di Berna dovette rinunciare al concorso generale juniores per un problema fisico, si ritaglia un posto nell’élite europea con il personale di 53.315 (PA 13.566 – TR 12.816 – CL 12.800 – VO 14.133), l’ottavo delle qualifiche.

Sorrisi per tutti, l’Italdonne continua a stupire! In un contesto rinnovato, con un codice dei punteggi rivisto e corretto, il terzetto italiano dimostra di essere al passo con i tempi, in scia alle stelle del domani.

Oggi, dalle 12.30, finali All-Around maschili con l'Azzurro Lorenzo Galli in diretta su Rai Sport 1 oppure sul sito dell'Eurovision Sport. Stessa cosa per le donne, ma alle ore 16.30. GAMBA AZZURRI!!!

Le prime 13 delle Qualifiche All-around femminili

  1. Elissa Downie (GBR) 56.198 Q
  2. Zsofia Kovacs (HUN) 54.882 Q
  3. Tabea Alt (GER) 54.866 Q
  4. Elena Eremina (RUS) 54.698 Q
  5. Eythora Thorsdottir (NED) 54.598 Q
  6. Kim Bui (GER) 53.632 Q
  7. Melanie De Jesus Dos Santos (FRA) 53.333 Q
  8. Martina Maggio (ITA) 53.315 Q
  9. Marine Boyer (FRA) 52.966 Q
  10. Filipa Martins (POR) 52.940 Q
  11. Giada Grisetti (ITA) 52.932 Q
  12. Natalia Kapitonova (RUS) 52.898 Q
  13. Nina Derwael (BEL) 52.465 Q
  14. Lara Mori (ITA) 52.365

Qualifiche Corpo Libero donne

  1. Elissa Downie (GBR) 13.900 Q
  2. Claudia Fragapane (GBR) 13.766
  3. Elena Eremina (RUS) 13.633 Q
  4. Catalina Ponor (ROU) 13.566 Q
  5. Lara Mori (ITA) 13.533 Q
  6. Eythora Thorsdottir (NED) 13.366 Q
  7. Angelina Melnikova (RUS) 13.233 Q
  8. Kim Bui (GER) 13.166 Q
Pubblicato in Femminile
  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments

Top News

Calendario

« Aprile 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30