Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Martedì, 11 Dicembre 2018

Mentre continua lo spettacolo della massima serie, la città spagnola di Bilbao è pronta ad accogliere le stelle internazionali dei piccoli attrezzi in uno dei galà più prestigiosi e partecipati del mondo: l’Euskalgym!

Al galà, in programma domani al Bilbao Exhibition Centre e arrivato alla tredicesima edizione (la prima nella città basca dopo le precedenti edizioni a Vitoria-Gasteiz) parteciperanno alcune tra le ginnaste più amate dal pubblico spagnolo come le campionesse russe Dina e Arina Averina e la “padrona di casa” Polina Berezina.

Saranno presenti anche alcune delle ginnaste impegnate nel nostro campionato di Serie A come Katsiaryna Halkina, Linoy Ashram e Salome Pazhava, tutte e tre grandi protagoniste nella finale all-around del mondiale di Sofia.

Inoltre, ci sarà spazio anche per le glorie del passato, con la presenza della quattro volte olimpionica Almudena Cid, oltre a quella della Ginnastica Ritmica Maschile, con Ruben Orihuela e Gerard Lopez, pionieri della disciplina ai piccoli attrezzi al maschile in Spagna.

Assenti invece le nostre ginnaste di punta, impegnate tutte nella terza prova di Serie A.

Di seguito i nomi dei partecipanti al galà:

  • Dina Averina (Russia)

  • Arina Averina (Russia)

  • Alexandra Soldatova (Russia)

  • Ekaterina Selezneva (Russia)

  • Katsiaryna Halkina (Bielorussia)

  • Alina Harnasko (Bielorussia)

  • Anastasiia Salos (Bielorussia)

  • Neviana Vladinova (Bulgaria)

  • Katrin Taseva (Bulgaria)

  • Squadra Nazionale Senior Bulgaria

  • Linoy Ashram (Israele)

  • Salome Pazhava (Georgia)

  • Alexandra Kis (Ungheria)

  • Polina Berezina (Spagna)

  • Almudena Cid (Spagna)

  • Ruben Orihuela (Spagna)

  • Gerard Lopez (Spagna)

  • Nazionale Senior Ginnastica Acrobatica Spagna

     

Al galà doveva essere presente anche l’altra delle due israeliane invitate, Nicol Zelikman, che però ha annunciato sui suoi social l’impossibilità di partecipare a seguito di un piccolo infortunio.

Nello scorso fine settimana, ha avuto luogo al Palazzetto dello Sport di Desio il Campionato Nazionale di Squadra per la categoria Allieve, che ha visto la partecipazione in pedana di 116 squadre provenienti da tutta Italia per le categorie Gold1, Gold2 e Gold3.

Nella Gold1, svolta nella giornata di venerdì, è l’ Iris Giovinazzo ad aggiudicarsi il titolo per la suddetta categoria. Le pugliesi, seconde dopo la fase di qualificazione, hanno vinto la competizione con un totale di 43.400. Con loro sul podio le ginnaste della Forza e Coraggio, seconde con 42.600 e dell’Udinese, prime dopo la qualifica, che hanno concluso al terzo posto con 41.600 e con il primo punteggio nel collettivo della giornata.

Nella giornata di sabato è andata in scena la Gold2, che è stata la competizione più partecipata dell’intero weekend.
La vittoria è andata alle ginnaste dell’Aurora Fano, che con il punteggio di 43.750 si aggiudica la competizione, seguite dalla Società Ginnastica Fabriano con 39.500 e dall’Udinese, bronzo con 39.300, e che migliora di tre posizioni rispetto alla qualifica.

Infine, nella giornata di domenica ha preso il via la competizione dedicata alla Gold3, riservata alle più piccole e che ha visto la vittoria delle toscane della Raffaello Motto di Viareggio, oro con 41.150, seguite dalle ginnaste della Fabriano (prime dopo la fase di qualifica) con 40.650 e dalla Gymnasium Ginnastica, bronzo con 35.500.

 Sono disponibili nella sezione degli allegati le classifiche delle qualificazioni e delle finali.

Lo spettacolo della massima serie dei piccoli attrezzi si sposta al PalaGuerrieri di Fabriano, il 24 e 25 Novembre.
Ad organizzare la penultima prova di Campionato sarà la Società Ginnastica Fabriano, campione d’Italia uscente.

La competizione di quest’anno avrà una formula tutta nuova, che vedrà 20 squadre in gara e che alla fine del campionato non vedrà retrocessioni, ma le prime 12 parteciperanno alla serie A1 del 2019, mentre le rimanenti 8 (con le prime 4 della B Nazionale) faranno parte della serie A2 dell’anno prossimo.

Ad aprire la competizione di sabato saranno le ginnaste della Virtus Giussano, per poi concludere con le ginnaste di casa, prime dopo le due prove di Forlì e Desio.

Ecco l’ordine di salita in pedana, che per questa Serie A sarà in ordine inverso alla classifica della prova precedente:

  • Virtus Giussano,

  • Ardor Padova,

  • Società Ginnastica Petrarca Arezzo,

  • Etruria Prato,

  • Gymnica ’96 Forlì,

  • Ginnastica Opera Roma,

  • Ginnastica Terranuova,

  • Virtus Gallarate,

  • Società Ginnastica Falciai Arezzo,

  • San Giorgio ’79 Desio,

  • Pontevecchio Bologna,

  • Ginnastica Moderna Legnano,

  • Lazio Ginnastica Flaminio,

  • Eurogymnica Torino,

  • Aurora Fano,

  • Iris Giovinazzo,

  • Raffaello Motto Viareggio,

  • Armonia d’Abruzzo,

  • A.S. Udinese,

  • Società Ginnastica Fabriano.

Nella giornata di domenica, invece, avrà luogo la terza tappa di Serie B, che sarà aperta dalla Ginnastica Ritmica Albachiara, per poi chiudersi con la Polimnia Ritmica Romana, vincitrice della seconda prova di Desio.

Ecco l’ordine di salita in pedana, che anche quello sarà in ordine inverso rispetto alla classifica della prova precedente:

  • ASD Ginnastica Ritmica Albachiara,

  • ASD Ginnastica Aretè,

  • ASD Ginnastica Estense O.Putinati,

  • ASD Doria Gym,

  • ASD U.S. Braccio Fortebraccio,

  • Ginnastica Ritmica Nervianese,

  • A.S. Ritmica 2000,

  • ASD P.G.S. Auxilium,

  • Società Ginnastica Milanese Forza e Coraggio,

  • Polimnia Ritmica Romana.

I costi per assistere alle competizioni sono di 15€ (sabato) e 12€ (domenica), mentre per i bambini al di sotto dei 6 anni l’ingresso è gratuito.

Nel pomeriggio di sabato 17 Novembre, si è tenuto al Palaberta di Montegrotto Terme, il “Gran Galà delle Stelle”, un galà tanto atteso vista la presenza di atleti di fama nazionale ed internazionale ed organizzato magistralmente dalla società locale “5 Cerchi”.

La serata è stata aperta da una meravigliosa intervista ad una delle ospiti d’onore, Aliya Mustafina, che accompagnata dalla figlia Alisa e dall’allenatrice della squadra di Ginnastica Estetica dell’Ardor Padova Rimma Anisimova (che qui l’ha accompagnata come “interprete”) ha risposto ad alcune domande della presentatrice che cercava di soddisfare le aspettative delle fan che l’attendono in gara, esaurito il tempo della maternità.

Tra le specialiste dei “grandi attrezzi”, ci hanno pensato le stelle della GAL Lissone ad “accendere” la serata svolgendo tre esibizioni: una con Sofia Arosio, un’altra con la squadra al completo e in chiusura una terza con le ginnaste della squadra russa, tutte svolte con una sequenza coreografica ed acrobatica molto apprezzate dal pubblico presente.
Palazzetto in visibilio per Aliya Mustafina quando è ricomparsa presentando il suo esercizio a corpo libero, che per quest’occasione è stato “riadattato” alla pedana della ritmica.

Per i piccoli attrezzi, uno dei momenti più attesi dal pubblico è stata la doppia esibizione di Alexandra Agiurgiuculese, in questi giorni impegnata nel Campionato di Serie A e reduce dallo storico doppio bronzo mondiale (concorso per nazioni e palla). La giovane stella dell’A.S. Udinese, molto acclamata dal pubblico e a fine esibizione circondata dalle sue piccole fan, ha svolto due dei suoi esercizi di gara, il primo col nastro, svolto sulle note dei Pink Floyd e dei Queen e poi con la palla, svolto “a regola d’arte” sulle note della canzone macedone “Zajdi Zajdi” e che a Sofia le è valso il bronzo nella finale di specialità.

Inoltre, è scesa in pedana una delle giovani promesse del Team Italia dei piccoli attrezzi, Giulia Bricchi, in questi giorni impegnata nel campionato di Serie C con la Fly Gozzano e prossima al passaggio alla categoria Senior. Giulia, che si allena con l’argento olimpico di Atene 2004 Laura Vernizzi,ha svolto due dei suoi esercizi del programma di gara, prima una routine classica col cerchio sulle note del balletto “Don Quixote” di Minkus e una routine grintosa alle clavette, entrambe apprezzate dal pubblico.

Inoltre, da marcare, anche la presenza delle realtà locali presenti a questo galà come Ardor Padova, 5 Cerchi e Aurora Montegrotto le cui atlete hanno presentato alcuni esercizi con e senza i piccoli attrezzi.

Molto apprezzate anche le esibizioni di tre realtà in piena evoluzione nel nostro paese; la prima, la Ginnastica Acrobatica, che ha visto esibirsi la giovane coppia della nazionale italiana di Acrogym Rebecca Sirca e Michael Grossi, che gareggiano con i colori della Ginnastica Grugliasco, plurititolata in Italia in questa disciplina e con numerose partecipazioni a competizioni di alto livello internazionale; e quella della Ginnastica Estetica e del Twirling, che nel Padovano sono realtà molto importanti a livello nazionale e che hanno preso parte a numerose competizioni tra mondiali, tappe di Coppa del Mondo e tornei internazionali.



Nella sede dell’Accademia Internazionale di Ginnastica Ritmica a Desio, si svolgerà nella giornata di domani, sabato 17 Novembre, un allenamento di controllo per le ginnaste della categoria Allieve Gold.
A guidare l’allenamento saranno la Direttrice Tecnica Nazionale per la sezione Ritmica Emanuela Maccarani e la responsabile delle squadre nazionali per le individualiste Elena Aliprandi.
Le ginnaste invitate sono:
 
  • Alice Capozucco (Armonia d'Abruzzo),
  • Martina Lamberti (Polimnia Ritmica Romana),
  • Viola Sella (Forza e Coraggio Milano),
  • Alice Taglietti (P.G.S. Auxilium Genova).

Con i campionati di Serie A e B momentaneamente fermi e il Campionato di Squadra Allieve Gold a pochi giorni dal via, si è disputata nel fine settimana appena trascorso tra Biella, Pisa e Nocera Inferiore la seconda prova del campionato di Serie C.

A Biella, si è tenuta la gara riservata alle squadre della zone tecniche 1 e 2, che ha regalato qualche sorpresa sul podio del Nord-Ovest.
Nella competizione riservata alla zona tecnica 1, la Ginnastica Valentia conquista anche la seconda prova con un totale di 82.350 e migliorando di 4.35 punti rispetto alla precedente di Imperia. Seguono le torinesi dell’Eurogymnica con 81.850 e l’ASD Ritmica VCO, terza con 75.100, entrambe fuori dal podio tre settimane prima.
Nella zona tecnica 2, il podio rimane lo stesso della prima prova, che ha visto la seconda vittoria della Polisportiva Varese con 83.200, seguite dall’Olimpia Senago con 81.250 e dalla Ginnastica Fly Gozzano con 79.450.

A Pisa, sono scese in pedana le ginnaste della zone tecniche 3 e 4.
Nella competizione per la zona tecnica 3 si è assistito ad un cambio di vertice nella prima posizione, con la vittoria del Club Giardino di Carpi che ha totalizzato 85.650. Con loro sul podio la Ginnastica Rimini, seconda con 84.550 e le spoletine della “La Fenice”, terze classificate con 72.200, con un distacco di quasi 13 punti dall’argento.
Per la zona tecnica 4, si è assistito alla seconda vittoria della Raffaello Motto di Viareggio, che con 75.650 vince la tappa, seguite dall’Iris di Firenze con 75.200 e dall’Arcobaleno Prato, che chiude il podio con 74.150.

E concludiamo il nostro resoconto della seconda prova di Serie C con la competizione riservata alle zone tecniche 5 e 6, che hanno gareggiato a Nocera Inferiore.
Per la zona tecnica 5, la vittoria è andata alle salernitane della Poseidon, che con il punteggio di 76.950 vince la prova, migliorando di sei punti quanto fatto tre settimane prima a Molfetta. Seconde, con il punteggio di 69.850, la squadra ospite, l’ASD Evoluzione Danza e terze le ginnaste dell’ASD Tyche di Martina Franca, con 67.850.
Per la zona tecnica 6, nessuna sorpresa sul podio, che ha visto la vittoria delle catanesi della Gymnasium, oro con 79.200, seguite dalla Kines di Catanzaro con 73.700 e dall’A.S.D. Hobby Sport, che ha chiuso la gara con 41.600.

Nella sezione degli allegati, è possibile scaricare le classifiche complete per ogni zona tecnica.

Il prossimo e ultimo appuntamento sarà l’1 e 2 Dicembre a Verona (Zona Tecnica 1 e 2), Foligno (Zona Tecnica 3 e 4) e Catania (Zona Tecnica 5 e 6). Alla fine delle prove, conosceremo i nomi delle sei squadre che il prossimo anno accederanno al campionato di Serie B.

Sabato 17 Novembre alle 17:30 al “Palaberta” di Montegrotto Terme, gli appassionati della Ginnastica Italiana ed internazionale avranno l’occasione di assistere al “Gran Galà delle Stelle”, organizzato dalla società “5 cerchi” e che vedrà la presenza di ginnasti provenienti dall’Italia e dall’estero.

Gli spettatori potranno ammirare le evoluzioni ginniche delle russe Angelina Simakova, Elena Eremina, Alexandra Schekoldina, Ksenia Klimenko, Anastasia Iliankova e Aliya Mustafina, tutte reduci dal titolo di vicecampionesse del mondo nel concorso per nazioni conquistato al mondiale di Artistica, concluso a Doha alcuni giorni fa.

Ci sarà anche grande attenzione per la presenza delle ginnaste di casa nostra, come le ragazze della GAL Lissone, vicecampionesse d’Italia nel Campionato di Serie A di Ginnastica Artistica e dei ragazzi della Ginnastica Acrobatica Grugliasco, che ha preso parte alle finali del talentItalia’s Got Talent. Da non dimenticare la duevolte medaglia di bronzo agli ultimi mondiali di Ginnastica Ritmica Alexandra Agiurgiuculese e della giovane promessa dei piccoli attrezzi Giulia Bricchi, allenata dall’argento a squadre alle Olimpiadi di Atene 2004 Laura Vernizzi.

A completare la line-up, alcune delle realtà ginniche patavine come l’Ardor Padova, la Società Ginnastica 5 Cerchi, l’ASD Aurora Montegrotto e la Twirling Terme Euganee che si esibiranno sulla pedana del Palaberta.

I biglietti d’ingresso saranno disponibili direttamente al palazzetto la sera dell’evento o in prevendita inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La Russa Yulia Bravikova ha annunciato il ritiro dall’attività agonistica a seguito del riacutizzarsi di un infortunio da stress al piede sinistro che la tormentava da diversi mesi.

La diciannovenne nativa di Orel, non è nuova a problemi fisici, dal momento che ha mancato la partecipazione alle Olimpiadi Giovanili del 2014 proprio a seguito di un altro infortunio, subito un mese prima della competizione.

Rientrata in un “ottimo” stato di forma solo nella passata stagione e con un’allenatrice d’eccezione, la tre-volte vicecampionessa del mondo Daria Kondakova, Yulia ritorna a gareggiare al Grand Prix di Mosca, concludendo al settimo posto nel concorso generale e vincendo l’argento nella finale col cerchio. Di seguito, continua a lasciare il segno salendo sui podi delle tappe di Grand Prix di Kiev, Thiais, Marbella e Holon, oltre alla finale di Eilat, dove in quell’occasione ha conquistato 5 medaglie d’oro nel concorso generale e nelle finali per attrezzo.
Nello stesso anno, ha partecipato alle tappe di World Challenge Cup a Portimao, Berlino e Minsk e alle universiadi di Taipei insieme a Ekaterina Selezneva, vincendo l’oro nel concorso generale e nelle finali a cerchio, clavette e nastro, oltre ad un argento alla palla. Mentre da Junior, ha gareggiato all’europeo di categoria del 2014 conquistando l’oro nel concorso per nazioni (assieme a Irina Annenkova, Olesya Petrova e Veronika Polyakova) e nella finale col cerchio.

In Italia, si è fatta notare solo in un paio di occasioni, la prima nel 2014 nel Torneo Internazionale Junior svolto durante la tappa di Coppa del Mondo a Pesaro (vedi foto) e la seconda nemmeno un anno fa, quando ha partecipato al campionato di Serie A2 con la Virtus Giussano, con la quale ha concluso al terzo posto nella classifica a squadre.

Sui suoi progetti futuri, Yulia ha dichiarato che non lascerà del tutto il mondo della Ginnastica, infatti, ha già incominciato ad allenare le piccole promesse della sua città natale insieme alla sua prima allenatrice, ed è intenzionata a tenere delle master-class in giro per il mondo, come le sue “colleghe” olimpioniche Margarita Mamun e Yana Kudryatseva.

 

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments