Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Create an account

Fields marked with an asterisk (*) are required.
Name *
Username *
Password *
Verify password *
Email *
Verify email *
Captcha *
Reload Captcha
Venerdì, 19 Ottobre 2018

Conclusi i Campionati Nazionali a Greensboro, la USA Gymnastics ha annunciato i nomi che faranno parte dei team junior e senior individuale e di squadra per le competizioni della stagione 2018-2019.

Senior individuale
Brigita Budginas, Agoura Hills, Calif./Burlo Gymnastics
Heather Chan, Irvine, Calif./Emerald City Academy of Rhythmic Gymnastics
Eliza Cohen, Los Angeles, Calif./California Rhythms
Karrine Denisova, Wilmette, Ill./North Shore Rhythmic Gymnastics Center
Camilla Feeley, Highland Park, Ill./North Shore Rhythmic Gymnastics Center, Senior
Nastasya Generalova, Los Angeles, Calif./California Rhythms
Evita Griskenas, Orland Park, Ill./North Shore Rhythmic Gymnastics Center, Senior
Lili Mizuno, Northbrook, Ill./North Shore Rhythmic Gymnastics Center
Elena Shinohara, Suwanee, Ga./Rhythmic Brains
Laura Zeng, Libertyville, Ill./North Shore Rhythmic Gymnastics Center 

Squadra Senior
Dasha Baltovick, Highland Park, Ill./North Shore Rhythmic Gymnastics Center
Isabelle Connor, Manhattan Beach, Calif./North Shore Rhythmic Gymnastics Center
Ugne Dragunas, Darien, Ill./North Shore Rhythmic Gymnastics Center
Connie Du, Deerfield, Ill./North Shore Rhythmic Gymnastics Center
Elizaveta Pletneva, Caldwell, N.J./North Shore Rhythmic Gymnastics Center
Nicole Sladkov, Vernon Hills, Ill./North Shore Rhythmic Gymnastics Center
Kristina Sobolevskaya, Deerfield, Ill./North Shore Rhythmic Gymnastics Center 

Junior individuale
Ciel Arzandyan, Van Nuys, Calif./Rhythmic Academy of Los Angeles
Annaliese Dragan, Aliso Viejo, Calif./Irene School of Rhythmic Gymnastics
Nerea Francis, North Miami Beach, Fla./Miami Gymnastics
Lennox Hopkins Wilkins, Puyallup, Wash./Evergreen Rhythmics
Elizabeth Kapitonova, Staten Island, N.Y./Isadora
Esther Kiseleva, Wayne, N.J./Liberty Academy
Matylda Marszalek, Highland Park, Ill./North Shore Rhythmic Gymnastics Center
Helena Pavlovcic, Los Angeles, Calif./California Rhythms
Gergana Petkova, Barrington, Ill./North Shore Rhythmic Gymnastics Center
Isabelle Richardson, Las Vegas, Nev./Eurogymnastics
Shannon Xiao, Fairfax, Va./Gymnastics World
Jenna Zhao, Burr Ridge, Ill./Vitrychenko Academy Corp 

Squadra Junior
Anastasiya Ivanova, San Diego, Calif./Emerald City Academy of Rhythmic Gymnastics
June Kim, San Diego, Calif./Emerald City Academy of Rhythmic Gymnastics
Alexandra Militeeva, San Diego, Calif./Emerald City Academy of Rhythmic Gymnastics
Valerie Militeeva, San Diego, Calif./Emerald City Academy of Rhythmic Gymnastics
Vianna Ngo, San Diego, Calif./Emerald City Academy of Rhythmic Gymnastics
Ellen Peng, San Diego, Calif./Emerald City Academy of Rhythmic Gymnastics

 

Si è sposata nella giornata di ieri la pluricampionessa mondiale e medaglia d’argento a Rio 2016 Yana Kudryavtseva.
Fidanzata da nemmeno un anno con il campione di hockey sul ghiaccio Dmitry Kugryshev, i due si sono detti sì con rito civile, circondati dalle famiglie di entrambi.
Il rito religioso, invece, avverrà nei prossimi mesi.
Ai due sposi la redazione di ginnasticando.it vuole augurare tanta felicità e una vita piena di gioia!

https://www.instagram.com/p/Bk8RYFSlv-1/?taken-by=kudryavtseva_y

Si sono conclusi sabato 7 luglio, i Campionati Americani di Ginnastica Ritmica che si sono tenuti a Greensboro, nel North Carolina.
Questa competizione è stata molto importante in quanto è servita per determinare i nomi delle partecipanti ai Mondiali di metà settembre e ai Giochi Olimpici Giovanili in programma ad Ottobre.

Nella competizione individuale senior, Laura Zeng ha vinto il suo quarto titolo con un totale ottenuto dalla somma dei punteggi di qualificazione e finale sui quattro attrezzi di 138.319 (Cerchio: 36.984 / Palla: 35.384 / Clavette: 35.167 / Nastro: 32.784) seguita da Evita Griskenas con 135.386 e da Camilla Feeley con 133.357.
Oltre ad aver vinto tutte le finali per attrezzo, Laura ha conquistato anche il premio “Athlete of the year” per la Ginnastica Ritmica.

Nella competizione a squadre la vittoria è andata alla “North Shore Rhythmic Gymnastic Center” (Dasha Baltovick, Isabelle Connor, Ugne Dragunas, Connie Du, Elizaveta Pletneva, Nicole Sladkov,Kristina Sobolevskaya) che con un punteggio di 63.800 ottenuto con gli esercizi ai cinque cerchi e a tre palle e due funi, si è aggiudicata il titolo all-around

Ultimo ma non meno importante, l’evento di qualificazione per le Youth Olympic Games: sarà Elizabeth Kapitonova a partire per Buenos Aires, che grazie al 120.937 (32.101 / 31.184 / 29.801 / 27.851) ha ottenuto il pass per partecipare alle YOG di Ottobre.

Si è concluso nella giornata di ieri, a Obertraun (Austria) la quinta edizione del Training Camp per la Ginnastica Ritmica organizzato anche quest’anno dalla UEG, l’Unione Europea di Ginnastica.
L’allenamento collegiale, riservato alle ginnaste nate tra il 2006 e il 2008 con un limite di due per nazione, ha visto la presenza dell’Italia che anche quest’anno ha voluto rinnovare la presenza delle sue ginnaste a questa esperienza di formazione per i giovani talenti dei piccoli attrezzi.

Per l’Italia, la Federazione è stata rappresentata da Alice Capozucco (Armonia D’Abruzzo) e Viola Sella (Forza e Coraggio Milano), rispettivamente campionessa e vicecampionessa italiana nella categoria allieve 4° fascia al campionato nazionale Allieve Gold tenutosi a fine Aprile a Pescara.
Accompagnate dalla tecnica Daniela Vergani, hanno svolto alcuni giorni di preparazione insieme alla Campionessa Olimpica Evgenia Kanaeva (Pechino 2008, Londra 2012), alla nostra Julieta Cantaluppi (olimpionica a Londra 2012) e al coreografo Gregory Milan.

Lo stage si è concentrato soprattutto su un programma dedicato al lavoro corporeo e con gli attrezzi, ma non è mancato lo spazio alla danza e all’espressione corporea, oltre a momenti di preparazione tecnica e svago.

https://www.youtube.com/watch?v=e-4BhHBkMMg

 

La Real Federación de Gimnasia ha organizzato un allenamento di controllo in data 18 Luglio che avrà come obiettivo quello di determinare la squadra che rappresenterà la Spagna ai Campionati del Mondo, in programma a metà settembre a Sofia.

Per questa occasione sono state convocate María Añó, Noa Ros, Alba Bautista, Alexandra Moody, Natalia García, Marina Delgado, Alba Sárrias, Alicia Fernández, Miriam Guerra e Sofia Zanón.

Seguirà un secondo allenamento di controllo il 4 Agosto e alle ginnaste sopracitate si uniranno Polina Berezina e Sara Llana Garcia, reduci da una prima parte di stagione che le ha viste in gara in competizioni internazionali.

Manca sempre meno alla terza edizione delle Olimpiadi Giovanili estivi, che quest’anno avranno luogo in Argentina, nella capitale Buenos Aires dal 6 al 18 Ottobre.
Nella giornata di ieri, nei profili degli “Youth Olympic Games” sono state presentate le medaglie che saranno assegnate ai vincitori delle competizioni.
Per decidere il design delle medaglie viene indetto, a ogni edizione, un concorso globale che in questa edizione ha visto la presenza di numerosi bozzetti da tutto il mondo. Il design vincente, scelto da un gruppo di giudici composto da membri del Comitato Olimpico Internazionale, dai Young Change-Makers e dai Young Reporters, è stato annunciato il 31 Gennaio di quest’anno.
A vincere la selezione è stato l’indonesiano Muhamad Farid Husen col suo “Fireworks of victory” che sulla notizia della vittoria ha dichiarato: 

“È un grande onore per me essere parte dei Youth Olympic Games, seppur in piccola parte. Non riesco a descrivere come mi sento... essere il designer delle medaglie che verranno assegnate a tutti i vincitori delle Youth Olympic Games è un grande onore per me. Il mio sogno è diventato realtà.”

Sul suo disegno ha inoltre dichiarato: “Per questa medaglia mi sono ispirato ai fuochi d’artificio. I fuochi d’artificio rappresentano l’eccitazione e la gloria dei Youth Olympic Games dove le nazioni si ritrovano tutte insieme per festeggiare e celebrare. I fuochi d’artificio volano verso il cielo, dando il risultato di come i giovani atleti stanno raggiungendo i loro sogni.”

Il membro della Commissione atleti del CIO Aya Medany ha dichiarato: “Il progetto di Muhamad ha davvero toccato il mio cuore da atleta. La cosa più importante è celebrare dopo la vittoria e non c’è niente di meglio che celebrarla coi fuochi d’artificio. Ed è anche straordinario avere il vincitore della stessa fascia di età dei partecipanti agli YOG.”

Al vincitore, oltre alla soddisfazione di avere il proprio design realizzato sulle medaglie, è stato offerto un viaggio premio a Buenos Aires, un kit di gadget dell’evento e la partecipazione alla cerimonia di apertura, in programma il 6 Ottobre.

Si sono tenuti nella giornata di ieri i Campionati Israeliani Assoluti di Ginnastica Ritmica, che quest’anno si sono tenuti nel centro sportivo di Hadar Yosef, a Tel Aviv.
La gara, che quest’anno è stata valutata anche da alcune giudici provenienti da Serbia e Spagna, è stata interrotta molte volte, ma nonostante ciò, ha regalato un momento di spettacolo al pubblico presente.

Per il secondo anno consecutivo, la gara è stata vinta da Linoy Ashram, con un totale sui quattro attrezzi di 78.500 punti (Cerchio: 21.000 / Palla: 20.950 / Clavette: 20.150 / Nastro: 16.400), seguita da Yuliana Telegina con 69.050 e Natalie Raits con 64.800.

Assente invece, Nicol Zelikman, che quest’anno è tornata alle competizioni internazionali dopo un 2017 segnato da una serie di infortuni.

Per Linoy, che nella giornata di ieri ha vinto tutte le finali per attrezzo, è un altra tappa nella preparazione in vista di un appuntamento molto importante per la stagione, i Campionati del Mondo che quest’anno si terranno a Sofia (Bulgaria) dal 10 al 16 Settembre.

A distanza di nemmeno un mese dal Campionato Europeo di Guadalajara, la ritmica azzurra scrive un’altra pagina del libro dei successi, conquistando il podio nella finale del concorso generale dei Giochi del Mediterraneo, in corso a Tarragona, in Spagna.
Nel Pabellón Olimpico di Reus, una cittadina vicino Tarragona, gli ultimi due giorni sono stati segnati dagli esercizi della ritmica, molto apprezzati dal pubblico presente nel palazzetto.

Alla prima giornata di gare hanno partecipato 26 atlete provenienti dai paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Esse si sono contese l’accesso alla finale del concorso generale del giorno successivo, alla quale potevano prendere parte fino a due atlete per nazione.
Ad avere la meglio è stata l’Italia: Alexandra Agiurgiuculese (71.400) e Milena Baldassarri (68.850), hanno conquistato rispettivamente il primo e secondo posto nella qualifica, mentre la greca Eleni Kelaiditi ha chiuso al terzo posto, con un totale di 67.850.
Molto bene anche l’altra delle nostre ginnaste, Alessia Russo (61.750), che però non si è potuta qualificare alla finale a seguito del regolamento, che prevede la presenza fino a due ginnaste per nazione.

Di seguito, le classifiche complete della qualificazione per la finale del concorso generale.

1. Alexandra Agiurgiuculese (ITA): 71.400 (Q)
2. Milena Baldassarri (ITA): 68.850 (Q)
3. Eleni Kelaiditi (GRE): 67.850 (Q)
4. Alessia Russo (ITA): 61.750
5. Polina Berezina (ESP): 58.800 (Q)
6. Sara Llana (ESP): 55.900 (Q)
7. Aleksandra Podgorsek (SLO): 55.650 (Q)
8. Viktoria Skittidi (CYP): 54.550 (Q)
9. Laura Sales (POR): 54.450 (Q)
10. Kamelya Tuncel (TUR): 50.500 (Q)
11. Derya Demirors (TUR): 49.950 (Q)
12. Mariam Selin (EGY): 48.300 (R1)
13. Maria Dervisi (GRE): 48.100 (R2)
14. Habiba Marzouk (EGY): 47.550 (R3)
15. Nastasija Gvozdic (SRB): 46.700 (R4)
16. Anja Tomazin (SLO): 42.950
17. Maria Canilhas (POR): 41.850
18. Eleni Ellina (CYP): 38.950
19. Zeynep Kirli (TUR): 38.600
20. Judith Flinch (AND): 36.850
21. Andrea Ramos (AND): 33.250
22. Jessica Pereira (AND): 29.150
23. Azra Kadric (BIH): 27.200
24. Sara Azman (BIH): 25.950
25. Ajsa Mujacic (BIH): 22.950
Diamanto Evripidou (CYP) - Ritirata

Il secondo e ultimo giorno, era riservato alla finale, alla quale hanno preso parte le migliori 10 ginnaste. Ricordiamo che il risultato è dato dalla somma dei quattro esercizi.

Ad avere la meglio è stata la nostra Alexandra Agiurgiuculese, che malgrado alcune piccole imprecisioni è riuscita ad ottenere la medaglia d’oro con 71.150. L’argento è andato alla greca Eleni Kelaiditi con 70.750 e il terzo posto è andato a Milena Baldassarri, che con 70.650 ottiene la medaglia di bronzo, nonostante alcuni errori a clavette e nastro.
Le spagnole Polina Berezina e Sara Llana, molto sostenute dal pubblico di casa, hanno chiuso rispettivamente in quarta e settima posizione.

Ecco la classifica completa della finale all-around.
1. Alexandra Agiurgiuculese (ITA): 71.150
2. Eleni Kelaiditi (GRE): 70.750
3. Milena Baldassarri (ITA): 70.650
4. Polina Berezina (ESP): 59.050
5. Laura Sales (POR): 58.750
6. Viktoria Skittidi (CYP): 58.550
7. Sara Llana (ESP): 57.150
8. Aleksandra Podgorsek (SLO): 55.300
9. Kamelya Tuncel (TUR): 54.500
10. Derya Demirors (TUR): 52.600


A differenza dell’artistica, nella ritmica 
non ci sono state finali di specialità.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments