Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Giovedì, 14 Dicembre 2017

Eurobics 2017 - tutte le emozioni di una disciplina che meriterebbe i 5 cerchi

Set 30, 2017

A qualche giorno di distanza dalla decima edizione dei Campionati Europei di Ginnastica Aerobica, abbiamo deciso di provare a raccontarvi le emozioni che questo fantastico mondo ci ha regalato.

Non era la prima volta che il nostro sito si occupava di questa disciplina. La differenza, però, è che ad Ancona siamo stati dei privilegiati spettatori.

Iniziamo col dire che una qualiasi manifestazione internazionale disputata in casa, è speciale di per se. Non solo perchè non devi affrontare viaggi estenuanti ma soprattutto perchè hai l'onore (e l'onere, sia chiaro) di poterti esibire di fronte al tuo pubblico.

Il Pala Prometeo Estra di Ancona ne è stato certamente la prova, con i suoi 2000 spettatori, che nel week end hanno saputo trasmettere ai loro paladini delle emozioni uniche.

Quest'energia speciale l'abbiamo percepita anche noi, e l'abbiamo vista dipinta sui volti di tutti gli atleti azzurri. Tantissime le lacrime, di gioia ovviamente, al termine di ogni routine. Tanta grinta e determinazione ma soprattutto un gruppo fantastico. 

Il Gruppo, questo è l'aspetto principale, quello che ci ha colpiti di più. Quello che secondo noi, questi ragazzi, potrebbero insegnare a molti. 

Non parliamo tanto per farlo. Parliamo sui fatti. E ciò che ha fatto emozionare noi e questo meraviglioso mondo è stata la dichiarazione di Michela Castoldi della quale vi riportiamo uno stralcio: "Siamo 5 ragazzi semplici, uguali ma diversi. Nel corso degli anni abbiamo trovato una sintonia pazzesca, un legame che ci unisce dentro e fuori la pedana, una amicizia che si consolida ogni giorno di più. Condividere queste esperienze con voi è per me un onore, ognuno di voi mi ha insegnato qualcosa e mi ha aiutata a crescere sia come atleta che come persona. Vi considero i miei migliori amici e non potrei mai immaginarmi di entrare in pedana senza uno di voi. Ognuno di noi ha dato il cuore su quella pedana e si, purtroppo la medaglia non è arrivata, ma non è quello l'importante. Le medaglie prima o poi finiscono in un cassetto, le emozioni invece rimangono nel cuore."

I ginnasti che compongono le squadre azzurre, chiaramente, provengono da diverse parti d'Italia. Ma la sostanziale differenza rispetto alle altre discipline è che loro si riuniscono pochissime volte per provare tutti insieme i vari esercizi in gruppo, trio e coppia.

Provando a fare un paragone (cosa che non ci piace particolarmente ma renderà meglio l'idea) possiamo prendere ad esempio le Farfalle della Ritmica. A loro è dedicato un intero palazzetto (e a breve una struttura costruita appositamente) dove poter vivere ed allenarsi insieme tutto l'anno. 

E' chiaro, quindi, che il fatto di riuscire a portare in pedana degli esercizi in assoluta sincronia e trasmettere, allo stesso tempo, una complicità e coesione tale, rende ancor più pesanti le medaglie e i successi raggiunti.

Il presente di questa disciplina è ben chiaro, così come lo è il futuro. In pedana, infatti, si sono alternati i campioni di oggi e i campioni di domani. L'Aerobica Azzurra deve essere grata per l'immenso lavoro che tutti i tecnici svolgono dietro le quinte e dentro le rispettive palestre. Di fronte a noi c'è un lungo cammino che, speriamo, possa portare dopo oltre un ventennio di lavoro, la Ginnastica Aerobica, nell'Olimpo degli sport a cinque cerchi.

 

 

Ultima modifica il Lunedì, 02 Ottobre 2017 00:16
Fabio Castelli

Sono il Fondatore e Presidente di GINNASTICANDO.it. Laureando in Giurisprudenza, amante della fotografia e videomaker amatoriale. Mi piace pensare che niente è impossibile per chi vuole!

3 commenti

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments

Top News

Calendario

« Dicembre 2017 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31